Atalanta, blindato Barrow fino al 2023

Atalanta, blindato Barrow fino al 2023

In arrivo anche la convocazione in nazionale

di Nicolo Schira, @NicoSchira

Tutti pazzi per Musa Barrow. Da Zingonia a Banjul, passando per Milano, Torino e Dortmund: l’ultimo gioiellino sfornato dalla prolifica Cantera atalantina ha stregato mezza Europa. Gol decisivi per spingere i nerazzurri verso la qualificazione-bis in Europa League che non sono passati inosservati neppure in Gambia, dove il commissario tecnico Sang Ndong è pronto ad affidarli l’attacco della nazionale.

POKER L’Atalanta si tiene stretto il gioiellino africano, scoperto in Africa dal responsabile del settore giovanile Maurizio Costanzi grazie alla segnalazione dell’avvocato Luigi Sorrentino. Un rapporto solidissimo e che a inizio giugno porterà all’ufficializzazione del quarto rinnovo di contratto in poco più di un anno. Un record. Scadenza 2023, come l’ultimo prolungamento siglato a inizio 2018, ma con sostanzioso adeguamento dell’ingaggio. Il giusto premio da parte della famiglia Percassi nei confronti della punta di Kanifing. Un segnale importante, allo stesso tempo, anche nei confronti delle varie pretendenti che iniziano a materializzarsi nei dintorni di Bergamo. Domenica scorsa, infatti, sugli spalti degli Atleti Azzurri d’Italia (per assistere alla gara tra Atalanta e Milan) c’erano il capo scout del Borussia Dortmund e il duo interista Ausilio-Baccin. E naturalmente la prestazione di Musa è stata seguita con un occhio di riguardo. La settimana precedente, invece, era stato un emissario del Chelsea a far rotta sull’Olimpico per studiarlo in occasione di Lazio-Atalanta, in cui il numero 99 nerazzurro aveva segnato un bel gol mettendo in grande difficoltà la difesa capitolina. Senza dimenticare quella Juventus che, in largo anticipo, lo aveva adocchiato e promosso tramite i propri osservatori. Insomma, Barrow fa gola a molti. Ma non c’è fretta. L’Atalanta e il ragazzo hanno le idee chiare: proseguire insieme e provare a fare una grande stagione. Per strapparlo ai bergamaschi bisognerà, quindi, ripassare tra dodici mesi.

FINALI SCUDETTO Musa è legatissimo alla società nerazzurra e non ha interrotto neanche il legame con la Primavera, tanto da aver manifestato la volontà di giocare le Final Four Scudetto (dal 5 al 9 giugno) con la squadra allenata da Massimo Brambilla. I compagni e lo stesso tecnico lo aspettano a braccia aperte, però la sua presenza non è ancora sicura. In caso di arrivo al settimo posto, infatti, l’Atalanta sarà costretta a disputare il preliminare di Europa League a fine luglio e quindi dovrà iniziare la nuova stagione già a fine giugno. Per questo Barrow potrebbe essere costretto, suo malgrado, a rinunciare alla Primavera. In modo da non compromettere il mese di vacanza e soprattuto essere fresco per l’inizio della nuova stagione con Gasperini.

NAZIONALE Il magic 2018 di Musa gli aprirà anche le porte della sua nazionale. Da mesi il CT Ndong lo ha messo nel mirino e negli ultimi giorni ha manifestato a Barrow e al suo entourage la decisione di convocarlo per le prossime gare di qualificazione alla Coppa d’Africa, che vedranno il Gambia opposto ad Algeria e Togo, rispettivamente il 7 e il 10 settembre. EL, Scudetto Primavera, rinnovo e nazionale: Barrow va veloce e vuole prendersi tutto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy