La prima rete in A di Pulgar: ecco il pupillo di Corvino che vuol trascinare il Bologna

La prima rete in A di Pulgar: ecco il pupillo di Corvino che vuol trascinare il Bologna

È nata una stella? Sicuramente è quello che si augurano dalle parti di Bologna, dopo aver trovato finalmente Erick Pulgar tra i marcatori di Bologna-Chievo. Sì, perchè il giovane cileno non aveva mai fatto dubitare riguardo il suo talento, ma qualche titubanza sulla sua concretezza nel nostro campionato c’è stata. Classe ’96, centrocampista duttile con il senso del gol, paragonato ad Arturo Vidal in patria, forse perchè l’agente è lo stesso (ndr Felicevich), con un altro riferimento indicato da lui come Busquets. Pupillo del vecchio ds del Bologna, Pantaleo Corvino, è stato pagato due milioni e mezzo per strapparlo alla sua vecchia squadra, l’Universidad Catolica. Su di lui Lazio e Fiorentina erano forti, ma l’insistenza dell’attuale direttore sportivo della Viola è stata decisiva. Questa per lui è la seconda stagione in A, dopo la scorsa affrontata in punta di piedi, come chi sta studiando un argomento non ancora conosciuto. Dall’inizio di questa stagione, Donadoni sembra aver iniziato a credere di più nel giocatore. Gli spezzoni di gara sono aumentati giornata dopo giornata, fino a ieri, dove a Verona contro il Chievo è stato lanciato titolare. Lui non ha deluso e ha dimostrato tutto ciò che ha imparato in un anno, segnando per la prima volta in Serie A. Un gol che però non è bastato ai felsinei per portare a casa i tre punti finali, ma che comunque è un lascito di buone speranze per il talentino cileno, pronto ancora di più a confermarsi e a incantare il popolo rossoblù.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy