L’estate degli addii: ecco gli “italiani” che hanno scelto l’estero

L’estate degli addii: ecco gli “italiani” che hanno scelto l’estero

Da Kondogbia fino ad arrivare a Lemina, ecco i giocatori che hanno lasciato il nostro campionato

Il calciomercato è giunto al termine. Tanti i trasferimenti andati in porto nel nostro campionato, con un occhio di riguardo anche alle partenze che hanno coinvolto alcuni dei “nostri” all’Estero. Dalla Spagna alla Francia fino ad arrivare all’Inghilterra, ecco le trattative concluse degli ormai ex habitué della Serie A.

SPAGNA. Cominciamo dalla terra “caliente”, quella delle corride e del flamenco. Sebbene Real e Barça abbiano scelto di spendere le loro finanze altrove il Valencia invece ha deciso di pescare nelle nostre acque i rinforzi per il suo organico. La squadra della Comunità Valenciana ha bussato alla porta dell’Inter per Geoffrey Kondogbia e Jeison Murillo. Doppio colpo quello dei “taronges” che si assicurano le prestazioni di due profili ormai diventati estranei al nostro “Bel Paese”. Sorridono anche i nerazzurri incassando 13 milioni più altri possibili 25 da questa operazione, considerato lo scambio di prestiti tra il centrocampista francese ed il terzino portoghese Joao Cancelo. Switch anche in porta: Neto passa dalla Juve ai valenciani per 6 milioni spalmati in quattro rate più un milione di bonus. Ai bianconeri l’operazione genera un ritorno economico di 4,7 milioni. Protagonista anche il Siviglia: i “sevillistas” ufficializzano il ritorno di Ever Banega spendendo una cifra pari ai 9 milioni. Ed infine ecco il “sottomarino giallo”: il Villarreal strappa Bacca al Milan per un affare potenziale da 18 milioni di euro (2,5 milioni per il prestito e 15,5 per il riscatto).

FRANCIA. In terra transalpina ha fatto eco il passaggio di Stevan Jovetic al Monaco. Dopo un tortuoso intreccio che ha visto protagonista anche il Marsiglia il montenegrino ha scelto la casacca dei monegaschi. Nelle casse dell’Inter vanno 11 milioni che si aggiungono a quelli guadagnati dalla partenza di Murillo e Banega per un tesoretto di 33 milioni. Jardim & Co. non si sono fermati qui: nelle ultime ore di mercato i biancorossi hanno preso Keita dalla Lazio per 30 milioni più bonus. Sorride Claudio Lotito, che ha sempre venduto a peso d’oro i suoi gioielli. Un altro approdo in Francia è quello di Ciprian Tatarusanu: l’ex estremo difensore della Fiorentina ha scelto il Nantes di Claudio Ranieri per proseguire la sua carriera causando un introito di 2,5 milioni più bonus alla formazione di Pioli.

INGHILTERRA. Non meno importante l’approdo di Mario Lemina al Southampton. Il giocatore era finito ai margini del progetto tattico di Allegri, ottima mossa di Marotta e Paratici che rivendono il centrocampista per una cifra vicina ai 17 milioni incassando così 9,4 milioni di plusvalenza.

Cifre su cifre, plusvalenze ed affari hanno caratterizzato quest’ultimo mercato, senza trascurare le offerte provenienti da lidi stranieri economicamente potenti. Sorridono i club, consapevoli di aver ottenuto risorse vitali per il mercato che verrà.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy