Dalla Premier alla Serie A e viceversa: le storie di chi ha impressionato

Dalla Premier alla Serie A e viceversa: le storie di chi ha impressionato

Quando un trasferimento fa esplodere il talento

di Antonio Servidio, @AntoServidio94

La delusione dell’ultima tre-giorni europea è ancora cocente, tuttavia, per il nostro movimento c’è qualche magra consolazione dovuta al fatto che molto spesso l’abilità dei dirigenti delle squadre italiane porta a scovare veri e propri fenomeni che purtroppo esplodono altrove e lasciano in eredità corpose plusvalenze.

DALL’ITALIA ALLA PREMIER- A Liverpool ne sanno qualcosa: il club guidato da Klopp ha “scippato” per ben due volte la Roma, dapprima Salah e successivamente Alisson, entrambi hanno messo la firma sul passaggio in Champions League dei “Reds” ai danni del Napoli. I partenopei però non potranno farne una colpa poi tanto grossa ai giallorossi dato che anche loro hanno ceduto in Inghilterra due patrimoni tecnico-tattici tutti italiani: Sarri e Jorginho, da quest’estate si vestono di “Blues” e seppur il Chelsea sia leggermente indietro in Premier (quarto a 8 punti dalla prima) i tifosi hanno avuto modo di apprezzare il “Sarri-ball” e le geometrie dell’italo-brasiliano. Ma la Premier è davvero piena di “made in Italy”, chi si sta conquistando le prime pagine dei giornali ultimamente è Torreira, leader del centrocampo dei “Gunners” diventato anche goleador con 2 gol nelle ultime 3 partite, uno al Tottenham e l’altro, decisivo, in rovesciata all’Huddersfield.

DALLA PREMIER ALL’ITALIA- Purtroppo per il calcio italiano, molto spesso sono solo i giocatori a caccia di riscatto che dalla Premier accettano trasferimenti in Serie A e, successivamente è molto difficile che restino: è questo il caso dello stesso Salah, che nel febbraio del 2015 sbarcò a Firenze da perfetto sconosciuto, arrivò alla Fiorentina in prestito dal Chelsea e si ripromise che un giorno sarebbe tornato in Premier da campione e così è stato. Chi è arrivato come “incompreso” dall’Everton è stato Gerard Delofeu, esterno d’attacco arrivato nel gennaio del 2017 al Milan con tanti punti interrogativi sulle spalle: nei sei mesi rossoneri ha però trascinato il club in Europa League conquistandosi la fiducia e la “recompra” del Barcellona.

A proposito di Milan, dopo Bakayoko, Leonardo starebbe pensando di portare in Italia un altro centrocampista dal Chelsea: Fabregas, con lo spagnolo che ha già lasciato intendere di voler lasciare Londra per cercare una nuova avventura. Se dovesse scegliere il Milan, sicuramente avrebbe il conforto di tanti precedenti illustri che hanno fatto bene cambiando maglia. La tratta Italia-Inghilterra andata e ritorno è più rovente che mai, tutti vanno a caccia della prossima rivelazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy