Dembélé: i due ragazzini che stanno facendo innamorare l’Europa. Italiane troppo disattente?

Dembélé: i due ragazzini che stanno facendo innamorare l’Europa. Italiane troppo disattente?

Cosa accomuna Ousmane Dembélé e Moussa Dembélé? Il cognome, la nazionalità francese, la giovane età e un avvio di stagione da urlo nelle rispettive squadre.

Ousmane è un centrocampista classe ’97 approdato in estate al Borussia Dortmund. Il francese è considerato uno dei talenti più cristallini del panorama europeo. Dotato di una grande rapidità e ottimo dribbling, Ousmane sa trattare educatamente il pallone con entrambi i piedi ed è arrivato in Germania dopo essere cresciuto nelle giovanili del Rennes e aver militato per un anno in prima squadra. Nella scorsa stagione è riuscito a mettere a segno 12 gol in 26 gare, facendo subito innamorare Tuchel e convincendolo a portarlo a Dortmund. Pagato 15 milioni, Dembélé è considerato uno dei giocatori sui quali puntare nelle prossime stagioni per creare un BvB competitivo e vincente e le prime apparizioni molto convincenti con la maglia gialla indosso sembrano avergli permesso di conquistare i tifosi. Il francese è infatti già riuscito a segnare due reti in Bundesliga e due in Champions League, facendo così lievitare il proprio prezzo di mercato.

L’altro Dembélé che sta facendo parlare di sé nelle ultime settimane è sicuramente Moussa. Il francese classe ’96 è  un attaccante di proprietà del Celtic. Moussa è cresciuto nelle giovanili del Psg prima di spostarsi nel 2012 al Fulham. Il club londinese lo ha lanciato nel calcio che conta permettendogli di giocare prima in Premier e poi in Championsip. Le ottime prestazioni del ragazzo hanno attirato su di lui l’attenzione di alcuni top club tra cui anche la Juventus, club che però non hanno creduto fino in fondo nelle sue qualità e hanno poi deciso di accantonare l’idea di un suo acquisto. La squadra che ha deciso di credere in lui fino in fondo è stato invece il Celtic di Brendan Rodgers, che in estate lo ha prelevato a zero dal Fulham. Dembélé si è integrato subito nella squadra scozzese e ha deciso di ripagare la fiducia mostrata nei suoi confronti con una splendida tripletta nel 5-1 finale dell’Old Firm contro i Rangers. Questo hat-trick ha permesso a Moussa di diventare un idolo dei tifosi e la doppietta realizzata qualche giorno fa in Champions League contro il City di Guardiola hanno contribuito a rendere Moussa un intoccabile per i tifosi della squadra di Glasgow.

I due Dembélé stanno conquistando l’Europa a suon di gol e prestazioni convincenti e in Italia inizia a crescere il rammarico di non aver prestato troppa attenzione al mercato estero dei giovani, avendo perso così la possibilità di portare in Serie A due giocatori di prospettiva, che tra qualche anno potrebbero valere già moltissimi milioni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy