EL, il Leverkusen vola grazie al “Pipa” Alario: chi è il tifoso del Boca che ha vinto con il River

EL, il Leverkusen vola grazie al “Pipa” Alario: chi è il tifoso del Boca che ha vinto con il River

Dal Pipita al Pipa, è stata la notte dei bomber argentini

di Antonio Servidio, @AntoServidio94

Lucas “El Pipa” Alario ieri sera ha condotto il suo Leverkusen alla vittoria in Europa League contro l’AEK Larnaca con una doppietta. Alario ha segnato in tutte le competizioni in cui ha giocato a partire dalla seconda divisione argentina fino ad arrivare ai palcoscenici europei.

GLI INIZI- I primi passi nel calcio che conta “El Pipa” li muove con il Colon nel lontano 2010 trascinandolo alla promozione nella massima serie prima di approdare cinque anni dopo al River Plate con il quale vincerà una Copa Libertadores e due Recopa Sudamericana. Sebbene abbia lasciato intendere di essere un tifoso del Boca Junior dà tutto per il River la prima squadra che ha creduto in lui. Alario è un tipo riservato, per lui parlano i numeri: ha infatti segnato in tutte le competizioni, trovando il gol nel Mondiale con la nazionale minore e togliendosi la soddisfazione di partecipare con un gol al rotondo 6 a 0 inflitto in amichevole dall’Argentina di Sampaoli al Singapore.

L’APPRODO IN EUROPA- Dopo le cose importanti che ha fatto vedere in Argentina e dopo l’addio del Chicharito Hernandez al Leverkusen, Voeller fa di tutto per portarlo in Germania e ci riesce. Da notare che nel frattempo diverse squadre italiane si erano mosse su di lui: l’Inter, la Lazio e l’Udinese, quest’ultima andata vicinissima al suo acquisto. Nell’estate del 2017, però, Alario approda in Bundesliga non senza problemi, infatti, è stato coinvolto in un piccolo caso: il transfer dall’Argentina tardava ad arrivare nonostante il Leverkusen avesse pagato la clausola di 24 milioni al River, intreccio poi sciolto con l’intervento della FIFA. La punta nella sua prima stagione con le “aspirine” ha totalizzato 9 gol e 5 assist in Bundes e da ieri ha iniziato a segnare anche in Europa League.

Con lui e Higuain la competizione europea acquista sempre di più un sapore sudamericano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy