Globe Soccer sbarca in Cina: nuovo award per i talenti della Super League. Pellé in corsa…

Globe Soccer sbarca in Cina: nuovo award per i talenti della Super League. Pellé in corsa…

Commenta per primo!

Globe Soccer sbarca in Cina. Gli Awards del calcio aprono all’Oriente e in un comunicato della Bendoni Communication viene annunciato il premio per il miglior giocatore della Super League cinese. Un’apertura importante a un mercato di 1,5 miliardi di potenziali votanti tramite la piattaforma Sina Sport. Ecco un stralcio del comunicato: “Sina Sports annuncia oggi la firma di un accordo con Globe Soccer, divenendo il media partner esclusivo per la Cina del grande evento calcistico degli Emirati Arabi Uniti. Questa partnership permetterà di ampliare il significato del grande momento celebrativo riservato agli Awards, gli oscar del calcio che Dubai assegna dal 2010 e che ogni stagione tendono ad allargare il loro raggio di azione in tutti i Continenti. Sina Sports, operante dal 1998 in Cina, come media partner digitale esclusivo di Globe Soccer in tutta la Cina, non solo trasmetterà in diretta streaming l’edizione 2016 dell’evento, ma provvederà anche a promuovere Gobe Soccer su larga scala all’interno di ogni suo canale, includendo una sezione dedicata all’evento, pubblicazioni speciali e promozioni su Sina Weibo”.

NUOVE STELLE Spazio quindi ai premi per le stelle del calcio europeo che sempre più di frequente fanno rotta verso la Cina. Un mercato in espansione anche nel nostro calcio, con Inter e Milan: “A testimonianza di questa espansione cinese nel calcio mondiale ci sono vari giocatori, come Pellè (Shandong Luneng Taishan), Gervinho e Lavezzi (Hebei China Fortune), e allenatori, come il cileno Manuel Pellegrini (Hebei China Fortune), lo svedese Sven-Göran Eriksson (Shanghai Dongya) e lo spagnolo Gregorio Manzano (Shanghai Shenhua), che sono già tra i protagonisti di questa nuova realtà calcistica orientale. A questi trasferimenti si aggiungono anche i numerosi investimenti che la Cina sta attuando nel calcio occidentale. In Serie A abbiamo l’esempio dell’Inter, in cui ha investito il Gruppo Suning acquisendo quasi il 70% delle quote, e del Milan, la cui trattativa di cessione a vari investitori cinesi si sta risolvendo in tempi più recenti. Anche in Inghilterra sono stati fatti molti investimenti. Qui Aston Villa, Birmingham City e Wolverhampton appartengono già a gruppi cinesi e l’88% delle quote del West Bromwich Albion sono state cedute a un gruppo di investitori di Shanghai. In Spagna il Granada è stato ceduto totalmente al gruppo cinese Desports, il 20% dell’Atletico Madrid è nelle mani del gruppo Wanda e il 56% dell’Espanyol nelle mani di Rastar Group”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy