La favola di Partey: dalla fuga segreta a Madrid alla corte dell’Inter per l’estate

La favola di Partey: dalla fuga segreta a Madrid alla corte dell’Inter per l’estate

di Giovanni Benvenuto, @giovibenvenuto

Un viaggio dal sapore di sogno. Realizzato. Thomas Partey non si è lasciato sfuggire l’opportunità di approdare nel calcio europeo. Dopo la trafila con il Tema Youth (squadra ghanese) ha staccato il biglietto per Madrid, all’insaputa però dei suoi genitori, scettici nel mandare il proprio figlio in Spagna. Questa è la favola quella del giovane centrocampista (all’occorrenza terzino destro) africano, che da gennaio ha su di sè gli occhi dell’Inter.

LA SUA STORIA – Nel 2011 un osservatore approdò in Ghana cercando inizialmente un attaccante, ma lo staff del Tema Youth disse di dare un’occhiata a Thomas. Lui colse subito al volo l’occasione, come un treno che passa solo una volta nella vita. La volontà di aiutare la famiglia lo spinse a non raccontare inizialmente niente ai suoi, all’epoca in crisi economica. Pochi giorni dopo, complice anche un provino, vuotò il sacco e il padre scelse di aiutarlo comprandogli le prime scarpe da calcio.

ATLETICO – Dopo la trafila tra le giovanili dei Colchoneros approda in prima squadra nel 2013 con Simeone che a poco a poco gli affida un ruolo fondamentale sulla mediana. La favola continua con l’ingresso in campo nella finale di Champions contro il Real a San Siro. Nel 2017 era ipotizzabile una cessione in prestito ma l’Atletico decide di tenerlo puntando su di lui come titolare potenziale. Quest’anno il rinnovo fino al 2023, ma molti top club come l’Inter hanno scritto sul taccuino il suo nome. Adesso la consacrazione: la prima finale da titolare contro il Marsiglia, per lasciare il segno e continuare a scrivere una favola con l’Atletico, mercato permettendo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy