Tottenham, ecco l’erede di Harry Kane: Reo Griffiths è il nuovo gioiellino del calcio inglese

Tottenham, ecco l’erede di Harry Kane: Reo Griffiths è il nuovo gioiellino del calcio inglese

Il ragazzo di Londra ha dominato la Premier League u.18 vincendo il titolo di capocannoniere

di Alex Pinna

Tra voci, rumors ed indiscrezioni, la permanenza di Harry Kane in maglia Tottenham sta diventando sempre più un enigma, specie con l’avvicinarsi della sessione estiva di calciomercato in cui non sono da escludersi possibili grandi offerte per l’attaccante classe ’93.

Nell’eventualità in cui il giocatore dovesse davvero lasciare Londra, in casa Spurs è già pronto un piano B: in una stagione piuttosto opaca per il settore giovanile della squadra, il vero e proprio “boom” del giovanissimo Reo Griffiths rappresenta una nota estremamente positiva per il club. Perché il ragazzino londinese classe 2000 ha fatto registrare numeri e statistiche a dir poco clamorose, dominando la classifica marcatori della Premier League u.18 e imponendosi come punta di diamante nella squadra allenata da Scott Parker.

NUMERI DA TOP PLAYER  Il Tottenham u.18, nell’ultimo campionato, è andato a segno 58 volte. Griffiths da solo ha segnato 27 reti in 20 partite, praticamente la metà dei gol complessivi della squadra. Dopo aver già mostrato nelle scorse stagioni un potenziale degno di nota, quest’anno è arrivata un’importante ed evidente dimostrazione di crescita per il gioiellino inglese, che ha coronato una stagione pressoché perfetta ( a livello individuale ) realizzando ben 4 gol nell’ultima gara del campionato, il sentitissimo derby contro gli storici rivali dell’Arsenal.

Fisico importante, velocità e corsa da ala offensiva coniugate con il senso del gol di un classico numero 9 di razza. L’impressione è che il giocatore sia di un livello troppo superiore rispetto ai coetanei, considerati gli impressionanti numeri, e che già dalla prossima stagione potrebbe aggregarsi all’organico u.23 per un ultimo anno di gavetta prima del definitivo salto di qualità. Costantemente focalizzato sul gioco e sull’evolversi delle dinamiche in campo, Griffiths ha la virtù di farsi trovare sempre al posto giusto, nel momento giusto, muovendosi con intelligenza in area di rigore e sfruttando con prontezza di riflessi eventuali rimpalli e situazioni a favore. Qualità che gli sono valse anche un posto nella nazionale inglese u.17.

 

OCCHIO ALLA CONCORRENZA  Il Tottenham è ben conscio di avere tra le mani uno dei potenziali, futuri “crack” del calcio internazionale, e l’intenzione è quella di tenersi molto stretto l’attaccante classe 2000. Non la pensa allo stesso modo il RB Lipsia, che stando alle indiscrezioni dei media brittanici, sarebbe pronto a significativi investimenti per strappare il baby fenomeno agli inglesi. L’interesse del club alemanno non è casuale: l’attuale direttore sportivo dei tedeschi, Paul Mitchell, è stato in passato uno dei talent scout più importanti del Tottenham ( fu lui a scovare Dele Alli ) e tra i principali estimatori del baby fenomeno di casa Spurs.

Molti supporters del club londinese hanno già individuato in Griffiths l’erede designato di Harry Kane, spingendo perchè Pochettino lo facesse esordire nelle ultime gare della stagione. Il giocatore non ha mai nascosto il desiderio di voler bruciare le tappe, sentendosi pronto già ora a calcare palcoscenici di altissimo livello. La mancata chiamata da parte di Pochettino, nonostante le parole del ragazzo e nonostante la richiesta del pubblico di White Hart Lane, potrebbe portare seriamente Griffiths a valutare un potenziale trasferimento in Germania. Motivo di grande apprensione e sconforto tra i fan, che vedono in lui il vero erede di Harry Kane e la futura star del Tottenham.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy