Juve, fai come con Zidane. Prendi il nuovo Nedved se parte Pogba

Juve, fai come con Zidane. Prendi il nuovo Nedved se parte Pogba

1 Commento

Spendi 70, incassi 200 e passa. La Juve macina affari e tentazioni in un’estate senza precedenti. Arrivati Daniel Alves (a zero), Pjanic (32), mentre sono allo sprint Pjaca (20 e bonus) e Benatia (18), si capisce bene come Marotta e Paratici si stiano dando molto da fare per le entrate nei giorni in cui devono fronteggiare le ricchissime offerte per Pogba (100 e bonus) e Bonucci (60) dopo averne incassati 30 dal Real per Morata. A parte c’è anche il dialogo con il Napoli per Pereyra (18), in attesa degli sviluppi sul futuro di Zaza.
Insomma, i campioni d’Italia non sono con le mani in mano. Il pressing per Sanchez e Cuadrado è la conferma che a Torino si stanno preparando ad una nuova, bella, rimescolata. Le attenzioni per Gomes del Valencia sono sempre vive: il club vuol tenere alta l’asticella delle ambizioni. Come nel 2001, quando il sacrificio di Zidane porto’ agli ingaggi di Buffon, Nedved e Thuram. Il paragone è impegnativo. Non è mai facile scegliere i nuovi innesti. Anche per questo la Juve prova a resistere alle tentazioni. Tuttavia il pragmatismo del management alla fine sembra prevalere sui sentimentalismi. I segnali, in tal senso, appaiono rassicuranti. Se verranno davvero incassati oltre 200 milioni di euro, c’è la disponibilità a reinvestire subito gran parte di quei denari. Non va mai dimenticato, peraltro, che i bianconeri sul mercato dei giovani italiani si sono mossi per tempo,mettendo le mani su Mandragora e (in parte) Sensi. Ovviamente bisognerà battere tutte le strade per continuare a far girare la ruota del successo.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bardamu - 7 mesi fa

    Sempre un piacere leggere gli articoli di Carlo Laudisa!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy