Locatelli, Petagna e Simeone Jr: soffia un vento nuovo in Serie A… finalmente

Locatelli, Petagna e Simeone Jr: soffia un vento nuovo in Serie A… finalmente

1 Commento

Al ballo dei diciottenni il Milan fa gli onori di casa: con la prodezza del neo-maggiorenne Locatelli e con il paratone finale dell’ormai noto Donnarumma. Ma anche tra gli sconfitti c’è un diciottenne che farà strada: Adjapong. Nel Sassuolo del made in Italy abbondano i talenti under 21. Così le prodezze di Politano non fanno più notizia. E, in attesa di Sensi, il club emiliano si gode i costanti progressi di Pellegrini, Mazzitelli e Lirola.
L’elenco sarebbe già nutrito, ma l’ultima domenica ci ha regalato anche la gran partita dell’Atalanta verde di Gasperini. Ormai Petagna segna a ripetizione, ma contro il Napoli hanno trovato luce insieme i giovanotti Caldara, Gagliardini e Conti: tutti prodotti del vivaio atalantino, senza dimenticare che Kessie mancava per squalifica.
Né va preso sotto gamba il fragoroso ingresso in scena di Cholito Simeone. Con due gol ha già dimostrato al Genoa (e non solo) di avere le spalle larghe per reggere il peso di un cognome così ingombrante.
La settima giornata, insomma, ha lanciato un messaggio chiaro: il vento del rinnovamento soffia ormai in maniera costante. Basterà per dare una spallata alle timidezze degli anni precedenti? Investire sui giovani significa anche programmare in prospettiva. Per accompagnarli verso il successo bisogna armarsi di pazienza, ma il loro entusiasmo spesso è contagioso. E’ bello credere, allora, che la gioia di Locatelli al primo gol a San Siro sia il primo di una lunga serie di spot.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. cargiulo_cargiul_943 - 2 mesi fa

    Ma non scherziamo! Petagna è il giocatore più scarso della A, ha fatto 3 goal da zero metri con i difensori morti a terra. Su, siamo seri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy