Simeone ombra di De Boer. All’Inter piace il compromesso dell’Atletico

Simeone ombra di De Boer. All’Inter piace il compromesso dell’Atletico

Il compromesso del Calderon peserà non poco sulle future scelte in casa Inter. Con la rinuncia a due anni di contratto Diego Simeone ha ottenuto in cambio un ricchissimo via libera. In termini pratici l’argentino aveva garantiti 30 milioni in 4 anni, ora ha pattuito di guadagnarne 22 in appena due stagioni. Poi, nel 2018 si vedrà. Soprattutto il Cholo si è liberato da una clausola vessatoria che in estate gli ha impedito di dialogare sia con l’Inter che con il Psg (a lui la Premier non piace e con il Chelsea non ha mai approfondito). È vero che s’è impegnato ad accompagnare l’Atletico nella nuova casa la prossima stagione, anche per aiutare l’ambiente nel momento del doloroso distacco dal Calderon. Tuttavia i pruriti del Cholo sono ormai evidenti. All’Inter tornerebbe volentieri e a dispetto del fresco triennale de Boer non appare godere di una fiducia illimitata, nonostante la stima del presidente Thohir. E nei prossimi mesi si giocherà una partita delicata, ovviamente condizionata dai risultati. Sullo sfondo Simeone sarà uno scomodo compagno di viaggio per l’olandese. Un po’ quel che era successo a Mancini. Con l’aggravante che ora il Cholo ha le mani più libere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy