Una garanzia per l’Inter: Steven Zhang a Milano per rimanere. È già derby col Milan

Una garanzia per l’Inter: Steven Zhang a Milano per rimanere. È già derby col Milan

L’alba dell’Inter cinese è già arrivata. In queste ore i rappresentanti del gruppo Suning stanno definendo gli ultimi dettagli prima dell’insediamento, previsto per mercoledì 29 nell’assemblea in programma a Palazzo Parigi. Jindong Zhang, il nuovo proprietario, si presenta con uno stuolo di manager. E con il chiaro proposito di investire tanto (e bene) nel dopo-Thohir. In attesa di conoscere i protagonisti del nuovo corso, va dato per scontato che nei prossimi mesi la testa dell’Inter metterà radici a Milano: al contrario di quanto è accaduto con il broker indonesiano. A questo proposito Steven Zhang, figlio del tycoon di Nanchino, è impaziente di stabilirsi nel capoluogo lombardo e di seguire in prima persona la vita societaria. Steven avrà un posto in consiglio di amministrazione, ma soprattutto sarà l’occhio del padre. In queste settimane è centrale il mercato è nell’ambiente nerazzurro c’è grande attesa per i primi regali da consegnare a Mancini. La vicenda-Berardi e il semaforo verde per Gabriel Jesus dimostrano che c’è tanta voglia di investire sui giovani per dare fiato a un progetto a lungo termine.
Sull’altro versante milanese sono giorni altrettanto importanti, visto che la trattativa per la cessione dell”80% delle quote procede a tappe forzate. In questo caso non conosciamo ancora i nomi dei finanziatori del consorzio cinese che è pronto a pagare 400 milioni per il passaggio di consegne entro il fine settimana, con l’annuncio del signing per il 7 luglio. Nonostante la cautela di Fininvest tra i tifosi rossoneri c’è fermento in vista del possibile sì di Silvio Berlusconi. Anche qui sono in gioco grandi ambizioni e questo inedito derby asiatico in salsa meneghina apre le porte ad una nuova era. Non meno affascinante.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy