Higuain da quella rossonera a quella blues: anche la 9 del Chelsea è “maledetta”

Higuain da quella rossonera a quella blues: anche la 9 del Chelsea è “maledetta”

Il Pipita ieri ha firmato con il suo nuovo club, scegliendo la numero 9

di Antonio Servidio, @AntoServidio94

Gonzalo Higuain da ieri pomeriggio è un nuovo giocatore del Chelsea, superate le visite mediche di rito, sui profili social del suo nuovo club e dell’attaccante argentino sono apparse le prime foto dell’ex rossonero che dapprima stringe la mano a Marina Granovskaia e successivamente mostra orgoglioso e felice la sua nuova maglia: la numero 9 “Blues”.

LA “MALEDIZIONE” DELLA 9 ROSSONERA- Dall’addio di Filippo Inzaghi, sette calciatori hanno provato a ridare gloria alla maglia rossonera senza successo, tra questi: Pato, Matri, Destro, Torres, Luiz Adriano, Lapadula e Andrè Silva autori di soli 19 gol complessivi con quella maglia in campionato. Stessa sorte è toccata beffarda a Gonzalo Higuain che nei 6 mesi di Milan ha trovato la rete solo 6 volte, senza far mai sbocciare l’amore con la tifoseria rossonera.

LA “MALEDIZIONE” DELLA 9 AL CHELSEA- Sei mesi, sei gol e l’addio tra qualche polemica a gennaio, Gonzalo Higuain e il Milan si sono lasciati così con l’argentino che è volato da Sarri, per provare a ritrovare i fasti del suo passato napoletano. Tuttavia, anche in quel di Londra si vocifera di una “maledizione” della maglia numero 9 che dopo Vialli non ha più trovato un degno erede. Kezman, Torres, Falcao e Morata non sono riusciti a convincere con quel numero sulle spalle. Torres, oggi al Vissel Kobe, ha già in comune con il Pipita il fallimento con la maglia numero 9 del Milan e l’argentino, ovviamente si augura che la coincidenza si fermi lì. Morata, intervistato da Four Four Two, nell’estate del passaggio dal Real al Chelsea ha affermato: “Conosco la maledizione della numero 9 e ho fatto qualcosa per evitarla, ma non dico cosa, altrimenti si ripresenta”. Detto fatto, con la 9 “blues” non ha convinto nella sua prima stagione salvo poi scegliere la 29 il onore delle sue gemelle, prima del passaggio all’Atletico Madrid (“casa” di Fernando Torres, che in questa storia torna sempre).

Piatek, con un agile dribbling, ha evitato la numero 9, scegliendo la 19, il Pipa invece ha preso la 9, con la speranza che sotto la guida dell’amuleto Sarri riesca a sfatare la maledizione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy