Mercato: un ultimo giorno di colpi sfumati. Witsel blocca Hernanes, gli altri…

Mercato: un ultimo giorno di colpi sfumati. Witsel blocca Hernanes, gli altri…

L’ultimo giorno di mercato estivo 2016 non verrà ricordato solo per gli affari fatti. Le 24 ore di trattative più frenetiche hanno portato a diversi no al fotofinish. Ma non tiene banco solo la vicenda Witsel-Juve, bloccata dallo Zenit dopo l’ok e le visite mediche. Il destino del belga era infatti legato a quello del Profeta Hernanes, che aveva un accordo col Genoa e i bagagli pronti. Salvo disfarli quando è stato chiaro, intorno alle 22, che dalla Russia non sarebbe arrivato Witsel.

CERCI-BOLOGNA  I rossoblù hanno visto sfumare prima il portiere Grabriel dal Milan, andando su Gomis del Torino, ma soprattutto Alessio Cerci in prestito dall’Atletico. Le visite mediche non sono state superate dall’esterno ex Milan, che ha provato in extremis ad accasarsi al Torino, senza successo. Torino che per lo stesso motivo ha visto saltare l’affare Simunovic dal Celtic ed ha tenuto sia Ajeti che Bovo.

AFFARI VIOLA  La Fiorentina ha visto decadere a poche ore dalla fine il ritorno di Jovetic, dal’Inter per mancato accordo economico con nerazzurri e giocatore. Accordo che era vicino per Sportello dall’Atalanta (per 6 milioni più 2 di bonus) ma nulla da fare dopo il no da Bergamo, così come per Obiang del West Ham. In uscita ha fatto discutere il caso Mati Fernandez, che si è promesso al Cagliari prima di volare al Milan. Storie da ultimo giorno di mercato, con strascichi annessi. E i piani sconvolti all’ultimo secondo.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy