Dalla rinascita in Cina fino al revival di mercato: Pato, la pazza idea che stuzzica Leonardo

Dalla rinascita in Cina fino al revival di mercato: Pato, la pazza idea che stuzzica Leonardo

Il “Papero” potrebbe tornare a Milano dopo la rinascita cinese

di Giovanni Benvenuto, @giovibenvenuto

Certi amori sembrerebbero essere destinati a ritornare: questo è il caso di Alexandre Pato, finito in orbita Milan per la prossima finestra di mercato. Il centravanti è sempre legato ai colori del Diavolo e non ha mai nascosto la sua intenzione di tornare in Europa alla corte di quella squadra che l’ha lanciato nel grande calcio. Il club studia il colpo, che forse potrebbe far comodo all’organico visto il rendimento dell’attaccante di Rio Branco.

 

IL RISCATTO – La carriera del bomber verdeoro sembrava essere giunta ai titoli di coda dopo i tanti stop che hanno caratterizzato il suo rendimento, ma dopo i quattro anni trascorsi a Milano l’ex rossonero avrebbe trovato la sua dimensione nel calcio cinese trascinando il Tianjin Quanjian a suon di gol e vivendo una seconda giovinezza (24 gol in 55 partite). I numeri fanno sorridere Rino Gattuso che avrebbe espresso tutto il suo gradimento per un ritorno alla base del “Papero” viste le sue qualità che potrebbero incastrarsi bene nel mosaico tattico del tecnico rossonero. Durante quest’anno Pato ha siglato 15 gol in 21 partite rendendosi indispensabile diventando il perno centrale del Tianjin e suscitando anche l’interesse di Leonardo, quell’uomo che è riuscito a pescarlo dall’Internacional fino a portarlo sotto i riflettori di San Siro. I contatti sono sempre vivi, lui strizza l’occhio al suo ex club alimentando un ipotetico riapprodo a Milanello e facendo rievocare tutti i bei momenti passati coi tifosi del Diavolo, speranzosi nel vedere forse un Pato-bis a distanza di tanti anni. Domenica l’ultima partita stagionale prima delle ferie, o perché no…di un volo direzione Malpensa per rivestire la casacca del suo primo amore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy