Effetto Mchedlidze: l’Empoli ha trovato il bomber in casa. Sembrava una meteora, ora infiamma il mercato

Effetto Mchedlidze: l’Empoli ha trovato il bomber in casa. Sembrava una meteora, ora infiamma il mercato

“Il ragazzo si farà…” è il monito che più rappresenta la carriera di Levan Mch’edlidze o Mchedlidze che dir si voglia. Il georgiano classe ’90 è un centravanti il cui estro cerca la consacrazione ormai da 10 anni, quando è stato selezionato dall’Empoli che lo ha prelevato dal Dila Gori.

Una strada in salita –
Troppi infortuni hanno martoriato le ginocchia del gigante di Tbilisi per permettergli di sbocciare. Nel 2008 il Palermo lo ha acquistato in prestito biennale da 1,5 milioni di euro con diritto di riscatto per 6. Nonostante abbia segnato un gol decisivo contro la Juventus, che lo ha reso il più giovane marcatore della storia del Palermo, la sfiducia di Delio Rossi nei suoi confronti ha fatto saltare di fatto il riscatto. Nel 2010 è tornato quindi nella “sua” Empoli, con la speranza di ritrovare sicurezza e continuità di rendimento. In questi anni gli infortuni lo hanno sempre accompagnato, così come la fiducia dei vari allenatori che si sono susseguiti sulla panchina toscana e che hanno riconosciuto in lui doti non comuni nonostante la fragilità fisica.

E’ nata una stella? – Sembrava destinato al ruolo eterno di gregario e invece, quest’anno, è arrivata la svolta anche grazie “a due ottimi maestri” come lui stesso li ha definiti: Gilardino e Maccarone. I due mentori hanno educato a dovere il georgiano che ha saputo farsi spazio tra i centravanti “Azzurri” segnando tre gol negli ultimi quattro giorni: una doppietta decisiva sabato al Cagliari e un gol ieri sera che ha aperto le danze nell’amara trasferta contro l’Atalanta. Tre stoccate importanti del centravanti che ha inseguito il suo sogno di calciatore oltre la sfortuna e la diffidenza. Il suo contratto scadrà nel 2018, si parla già di alcuni estimatori in Premier League pronti ad acquisire il suo cartellino valutato intorno ai 2 milioni di euro, ma il ventiseienne non sembra volersi muovere da “casa” perchè è qui che vuole continuare a scrivere la sua storia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy