Letterio Pino (Segretario AIACS): “Gli agenti devono avere un loro rappresentate in Consiglio Federale”

Letterio Pino (Segretario AIACS): “Gli agenti devono avere un loro rappresentate in Consiglio Federale”

Commenta per primo!

Si è tenuta ieri l’Assemblea Nazionale Associazione Agenti a Milano, al Teatro Blu di via Giovanni Battista Cagliero, che ha riunito molti agenti in una riunione importante ai fini del rapporto lavorativo e della discussione di alcuni temi post-Regoulation della FIFA. Intercettato dai microfoni di GazzaMercato, Letterio Pino, segretario dell’AIACS, ha commentato così i diversi argomenti trattati.

Cosa pensate di fare per migliorare una situazione vessata dalla Deregulation della FIFA che ha aperto la professione a chiunque e svalutato un ruolo delicato come il vostro?

“Abbiamo innanzitutto dimostrato con la presenza di tutti questi agenti che siamo una categoria coesa, al di là di tutto quello che si dice su di noi, ovvero che siamo il male del calcio. Io parlo delle vecchie figure dell’agente, quelle pre-riforma FIFA 2015. Ci sono anche dei giovani che nel frattempo sono diventati procuratori e ci fa piacere. La finalità di oggi è prendere coscienza del fatto che siamo una categoria importante, che abbiamo un peso specifico nel calcio e che dobbiamo recuperarlo, anche con i recenti incontri fatti con l’Associazione Italiana Calciatori. Ci proponiamo di incontrare anche le associazioni dei Direttori Sportivi e degli Allenatori. Siamo una categoria importante, non solo quando conviene alle società che vogliono ingaggiare un nostro assistito”.

Anche a livello istituzionale crede che dobbiate avere più voce in capitolo nelle decisioni importanti? Nei Consigli Federali, ad esempio…

“Sì, con tutto il rispetto per alcune categorie, è assurdo che in Consiglio Federale non ci sia un rappresentante degli agenti”.

Altri temi cardini emersi da questa riunione?

“Abbiamo parlato della correttezza nei rapporti con i colleghi perché troppo spesso ci sono abusi e soprusi. E Inoltre abbiamo discusso del problema dei pagamenti certi. E’ giusto che, come succede in altre Federazioni. le commissioni se vengono scritte vengano pagate entro un tot di tempo. Per noi questa è una battaglia importantissima”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy