Genoa, ecco Callegari: la stellina del PSG pronto a ripetere il cammino di Coman

Genoa, ecco Callegari: la stellina del PSG pronto a ripetere il cammino di Coman

Il talento italo-francese sta per diventare un nuovo giocatore del Genoa

di Antonio Servidio, @AntoServidio94

Diciannove anni fa a Clamart, una cittadina alle porte di Parigi, nasceva Lorenzo Callegari, figlio di italiani emigrati in Francia a cercare fortuna. Lorenzo cresce a due passi dalla capitale francese, “in casa -ha raccontato qualche tempo  fa alla Gazzetta papà Giuseppe- dovevamo sequestrargli il pallone per evitare che facesse danni, ma ne rifaceva subito altri con i calzini”. Cresciuto a baguette e pallone il giovane Lorenzo ha coltivato nel tempo il sogno di diventare calciatore, guidato dall’esempio del padre, ristoratore che gli ha insegnato il senso del sacrificio.

IL DEBUTTO COL PSG- A 18 anni ha debuttato in Ligue 1 sostituendo Thiago Motta, 3 minuti più recupero di pura emozione che gli sono valsi i titoli dei giornali italiani che per una volta non si sono concentrati sulle gesta del compagno di squadra Verratti ma su quelle di un giovane italo-francese partito alla conquista del club “degli Emiri”. I proprietari del PSG, negli anni, non hanno badato a spese pur di portare i parigini sul tetto del mondo e così, la storia di un ragazzo cresciuto nelle giovanili “Bleu” fa senz’altro notizia.

LA CARRIERA- Nonostante l’inizio sia promettente e in Francia molti si dicono convinti che diventerà un fenomeno in mezzo a giocatori del calibro di Verratti, Rabiot e Thiago Motta non è semplice emergere e così a Lorenzo non resta altro che mettersi in mostra nella Youth League e tra le riserve del PSG.

L’AMORE PER L’ITALIA- La famiglia Callegari è italiana, il padre è piacentino e la madre foggiana. Il padre segue le vicende calcistiche del figlio da vicino, lavorando “gomito a gomito” con il procuratore. Già dallo scorso anno la dirigenza parigina, seppur conscia delle qualità, sapeva di non poter concedere troppo spazio al talentino e così si sono fatte avanti alcune società italiane, il Genoa di Preziosi su tutte. La paura di perderlo del PSG ha però frenato e infine fatto saltare la trattativa, con grande rammarico di papà Giuseppe che avrebbe voluto vederlo in Italia.

IL CAMMINO “ALLA COMAN”- Dopo vari tira e molla però, in questa sessione di mercato sembra arrivata finalmente l’ora di “spiccare” il volo verso il campionato italiano. Dapprima si era parlato del Palermo, ma poi c’è stato il ritorno di fiamma del Genoa che ora sembra a un passo dall’accordo. Il suo cammino ricorda però quello di un altro “enfant prodige”: Kingsley Coman. Anche lui “chiuso” dai grandi nomi al Psg ha trovato la sua dimensione in Italia, alla Juve prima di diventare una stella del Bayern Monaco. L’augurio è che Callegari possa seguire le sue orme, dando ragione a chi ha il coraggio di puntare sui giovani.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy