El segna semper lu: Simone Ganz a Verona sulle orme del padre. Con la Juve nel futuro

El segna semper lu: Simone Ganz a Verona sulle orme del padre. Con la Juve nel futuro

Nel nome del padre. Simone Andrea Ganz punta a replicare le gesta di papà Maurizio. Con due reti nelle prime due giornate il centravanti classe ’93 si è candidato a trascinare il Verona in Serie A. Una partenza sprint che ha già offuscato Pazzini nel cuore della tifoseria gialloblù. Sugli spalti già è comparso il due aste “El segna semper lu” dedicato dai tifosi dell’Inter a suo padre. In comune il senso del gol, anche se Simone appare pià strutturato fisicamente. Dopo la prima annata di apprendistato fra Lumezzane e Barletta, a Como ha trovato la sua dimensione. Tredici reti fra campionato e Playoff per trascinare i lombardi alla promozione in B. L’anno successivo, alla prima annata in cadetteria, 17 gol sempre con il Como che gli sono valsi la chiamata della Juventus che gli ha fatto firmare un contratto quadriennale. Ora Ganz non vuole più fermarsi: punta a meritarsi un posto nella prossima Serie A proprio con l’Hellas. Il Verona, infatti, può riscattarlo dai bianconeri per 1,5 milioni di euro, ma il club di Corso Galileo Ferraris ha a suo favore un controriscatto da 500mila euro. Oltre al senso del gol potrebbe aver ereditato dal padre (13 maglie diverse indossate in carriera) anche la propensione a essere protagonista del calciomercato…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy