Forte di nome e di fatto: con 8 gol in 10 partite alla Lucchese prova a riconquistare l’Inter

Forte di nome e di fatto: con 8 gol in 10 partite alla Lucchese prova a riconquistare l’Inter

Romano e romanista ma con un passato e forse futuro all’Inter. Francesco Forte prova a riconquistare i nerazzurri a suon di gol. Pupillo di Stramaccioni ai tempi della Primavera, con la quale vinse scudetto e Next Generation, il giovane attaccante classe ’93 nelle ultime stagioni si era un po’ perso nei meandri della Lega Pro. Con l’esordio in Serie A contro il Palermo diventato, ormai, uno sbiadito ricordo. Diverse esperienze in prestito, ma mai una maglia da titolare fisso tra Pisa, Cremonese e Teramo. Solo a Lucca fiducia incondizionata e responsabilità importanti. Forte di nome e ora anche di fatto: Francesco ha colto l’occasione al volo, sfruttando nel migliore dei modi gli insegnamenti di un tecnico come Nanu Galderisi, che di attaccanti – visto il suo passato da bomber – se ne intende. Fiducia ripagata nel migliore dei modi e tradotta in ben 8 reti nelle prime 10 giornate di campionato. Capocannoniere del Girone A e solo il leccese Caturano, nel Girone C, prolifico come lui in tutta la categoria. Ancora un anno di contratto con l’Inter: l’obiettivo è quello di conquistare il rinnovo e rientrare alla base per provare a continuare in B il processo di crescita e magari ritagliarsi uno spazio nella rosa. La rincorsa di Francesco Forte è incominciata…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy