Inter, montagne russe a centrocampo: brilla l’ex esubero Gnoukouri. Altro flop di Mr 36 milioni Kondogbia

Inter, montagne russe a centrocampo: brilla l’ex esubero Gnoukouri. Altro flop di Mr 36 milioni Kondogbia

Rendimento da montagne russe quello dei centrocampisti interisti. Contro il Bologna il tecnico de Boer aveva deciso di ridare una chance da titolare a Geoffry Kondogbia, che però ha nuovamente sprecato l’occasione. Il francese è uscito tra i fischi di San Siro al ventinovesimo minuto del primo tempo. Una bocciatura netta e forse definitiva per un calciatore arrivato fra tante aspettative, ma che stenta da ingranare. L’allenatore olandese nel post partita ha sottolineato come il classe ’93, pagato 36 milioni al Monaco l’estate scorsa, non segua ancora le sue indicazioni in campo, ricadendo nei consueti errori delle gare precedenti. A beneficiare del momento negativo del numero 7 nerazzurro è stato Assane Gnoukouri. Da esubero a protagonista: questa la parabola del giovane centrocampista. Era stato bocciato da Mancini, che ne aveva avallato la cessione a fine luglio al Bologna, e oggi è stato applauditissimo dall’esigente platea del Meazza. Con l’avvento in panchina di de Boer le cose sono, infatti, cambiate. Il classe ’96 è stato dapprima tolto dal mercato, restando ad Appiano Gentile, e oggi è stato gettato nella mischia. Nel momento più delicato della sfida contro il Bologna il giovane ivoriano non ha tradito emozioni, prendendo in mano le redini del centrocampo, orfano di Joao Mario e privo pure di Brozovic sempre in punizione. Da mister 36 milioni Kondogbia a un prodotto del settore giovanile come Gnoukouri, il passo è stato breve. Perché a volte la soluzione è già in casa e non c’è bisogno di spendere tanti milioni per rinforzarsi…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy