Joao Mario, un gennaio di rifiuti. Intanto il West Ham non molla

Joao Mario, un gennaio di rifiuti. Intanto il West Ham non molla

Gli Hammers continuano a trattare nonostante il primo “no” del portoghese

Commenta per primo!

E’ stato un gennaio movimentato per il portoghese Joao Mario dell’Inter. L’ex Sporting Lisbona non è un titolare per Spalletti e i nerazzurri ora valutano la sua cessione anche per rientrare dell’investimento da 45 milioni di due estati fa.

RIFIUTI  Uno dei problemi che hanno frenato al partenza di Joao Mario è stata la ferrea volontà del giocatore di trasferirsi in un club di vertice. Per questo motivo sono state subito rispedite al mittente le offerte (di prestito) da parte di Watford e Everton. Un primo no è arrivato anche al West Ham per un prestito con diritto di riscatto (che i nerazzurri avrebbero assecondato). Gli Hammers non si sono, però, arresi al primo rifiuto di Joao Mario (che ieri è stato in panchina per 90′ con la Roma) e sperano ancora nella sponda del suo agente Kia per convincerlo.

SPAGNA  Intanto dal Portogallo tornano le voci su Siviglia e Atletico Madrid, due big del campionato spagnolo. Più allettanti per Joao, ma che ancora devono concretizzarsi. All’Inter aspettano offerte, ma la permanenza del trequartista è sempre più probabile.

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy