Jovetic, compleanno senza festeggiamenti per colpa del visto. Il dopo De Boer sarà decisivo…

Jovetic, compleanno senza festeggiamenti per colpa del visto. Il dopo De Boer sarà decisivo…

Giornata di festa in casa nerazzurra. Oggi Stevan Jovetic compie 27 anni ma il montenegrino sarà costretto a festeggiare il suo compleanno da casa. La scadenza del visto non gli ha infatti permesso di unirsi ai compagni nella trasferta inglese contro il Southampton, gara decisiva per il proseguo dell’Inter in Europa League. La dirigenza ha deciso di portare anche tutti gli indisponibili nel Regno Unito, per rafforzare il clima squadra, e JoJo sarà dunque l’assente illustre.

IL DOPO DE BOER L’attaccante ex City sta vivendo da tempo una situazione da separato in casa. L’ormai ex tecnico De Boer non lo ha mai infatti considerato un giocatore indispensabile per il proprio gioco, tanto da non convocarlo neppure nell’ultimo match perso a Marassi contro la Samp. Giunto a Milano lo scorso anno come nuovo faro di speranza per rilanciare i nerazzurri, JoJo ha impressionato il pianeta Inter nelle prime giornate, dimostrandosi un vero trascinatore per la squadra, salvo poi incepparsi in zona gol e perdendo presto la fiducia dell’allora allenatore Mancini. In estate il montenegrino ha deciso di rimanere a Milano e, nonostante in questo avvio di stagione non sia mai riuscito a ritagliarsi uno spazio importante da titolare, dopo l’esonero di De Boer Jovetic spera di poter rilanciare la propria carriera sotto la guida del futuro tecnico interista. Il n.10 vuole dimostrare di essere ancora una pedina importante ma qualora anche il prossimo allenatore interista dovesse continuare a non credere in lui, per l’attaccante potrebbe concretizzarsi una partenza verso la Cina, direzione Jiangsu…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy