Suning-Inter, nessun regalo dallo Jiangsu. Il mercato in Cina chiude senza Joao Mario e non solo

Suning-Inter, nessun regalo dallo Jiangsu. Il mercato in Cina chiude senza Joao Mario e non solo

Il mercato in Cina ha chiuso alle 18 di ieri, con l’affare Joao Mario sfumato al fotofinish per le richieste troppo elevate dello Sporting, che non hanno accettato i 40 milioni compresi bonus messi sul piatto dal Suning, pronto a tesserarlo allo Jiangsu, prima di un prestito in nerazzurro. Ora l’Inter per prendere il portoghese dovrà cedere, ma la pista appare molto complicata. Chelsea e Psg tornano così di moda per il vincitore dell’Europeo.

NESSUN REGALO  Oltre a Joao Mario, lo Jiangsu non è stata sponda dell’Inter nemmeno per acquisire qualche giocatore in uscita dal club nerazzurro. Si è discusso a lungo delle possibilità di vedere Felipe Melo o ancor di più Eder nel campionato cinese, ma è stato un nulla di fatto. Oltre alla triangolazione per Joao Mario, anche in questo caso non ci saranno aiuti extra dal Suning per il mercato nerazzurro, che dovrà dunque sottostare ai paletti del FFP.

SPERANZA  L’ultima speranza perché la nuova proprietà cinese possa mandare un segnale forte ai suoi nuovi tifosi è rappresentata da Gabriel Jesus. Il talento brasiliano classe ’97 a gennaio potrebbe trasferirsi in nerazzurro, almeno nell’idea del Suning. che mette sul piatto oltre 25 milioni per il nuovo fenomeno sudamericano. Ma Barcellona, Bayern spaventano, senza dimenticare il pressing del Real. E l’Inter per questa estate dovrà fare da sola, con le cessioni e l’autofinanziamento.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy