Alla Juventus per caso: la storia di Kastanos, il cipriota che ha fatto innamorare Mourinho

Alla Juventus per caso: la storia di Kastanos, il cipriota che ha fatto innamorare Mourinho

Commenta per primo!

Grigori  Kastanos può diventare un caso di mercato. Il giovane centrocampista cipriota di proprietà della Juventus è finito nel mirino di Manchester United e dell’Everton. La Juve però chiede almeno 20 milioni di euro per il suo calciatore già protagonista allo scorso vittorioso torneo di Viareggio. Kastanos è un 18enne in evoluzione, ieri era in campo in Youth League contro il Siviglia.
Raccontiamo la storia di un giocatore arrivato un po’ per caso in bianconero, scoperto (un po’ per caso) da Riccardo Guffanti, ex braccio destro di Andrea Carnevale nella fucina dello scouting dell’Udinese.
Nel mese di luglio di tre anni fa, Guffanti andò a visionare una gara amichevole tra una squadra greca in ritiro tra le province di Brescia e Trento e una di calciatori disoccupati; un suo amico greco gli aveva segnalato un ragazzino cipriota inserito con gli adulti perché secondo lui “ha qualcosa”. In tribuna lo scout friulano trova solo qualche curioso locale. “Kastanos mi colpí subito per la sua fisicità oltre la tecnica – spiega Guffanti – ma sopratutto per la personalità. Così mentre rientravo verso casa chiamai  Carnevale e su mia insistenza accettó di farlo arrivare a Udine per visionarlo”.
Il giovane cipriota venne aggregato alla Primavera e terminati i giorni a disposizione rientró a Cipro senza alcuna indicazione sul suo futuro. Qualche giorno dopo a Milano al calciomercato l’evento decisivo per l’arrivo di Kastanos a Torino. “Stavo prendendo un caffè con gli agenti Pino Letterio e Ulisse Savini – spiega ancora Guffanti – e gli raccontai la storia; loro mi chiesero il contatto, il mio amico Panos. Letterio e Savini fecero alla svelta e organizzarono un provino alla Juve: dopo soli venti minuti i dirigenti bianconeri fecero uscire Kastanos dal campo per bloccarlo e portarlo in Piemonte”. Un vero e proprio blitz. Ora invece l’assalto dello United di Mourinho.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy