Dal siparietto con Totti ai riflettori dell’Allianz Stadium: ecco Vignato, il millennial scuola Chievo che piace alla Juve

Dal siparietto con Totti ai riflettori dell’Allianz Stadium: ecco Vignato, il millennial scuola Chievo che piace alla Juve

Ecco il gioiellino della Primavera del Chievo

di Giovanni Benvenuto, @giovibenvenuto

Chievo-Roma, 20 maggio 2017: Francesco Totti vede un ragazzo con i colori gialloblu e gli chiede: “E tu chi sei?”. “Emanuel Vignato, sono del 2000″. Successivamente si rivolge verso Nainggolan e commenta: “Sembra che ha 12 anni”. E infine girandosi nuovamente verso l’esordiente chiede sempre scherzoso: “Te ne puoi prendere 10 dei miei?”. Un siparietto curioso, con il diciassettenne all’epoca pronto ma allo stesso tempo emozionato a fare il suo ingresso tra i professionisti.

LA SUA STORIA – Nato in Italia Emanuel Vignato è uno dei gioiellini del nostro calcio e anche uno dei nomi finito di recente sulla lista della spesa della Juventus, proprio quella squadra che ieri ha avuto l’opportunità di osservarlo più da vicino. Non è stata la prima volta in Serie A per lui: il classe 2000, dopo una scambio di battute con l’allora numero dieci giallorosso, ha esordito nel 2017 al Bentegodi. Poi ancora Primavera, con l’esplosione di quest’anno condita da 5 marcature in 11 presenze. Il costo del cartellino si aggirerebbe attorno ai 5 milioni con la Juventus che, dopo i vari Tripaldelli, Magnani e Lirola, pensa quindi a un altro colpo in prospettiva. Per il baby trequartista ieri la prima volta allo Stadium, quello stadio che forse potrebbe diventare in futuro la sua nuova casa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy