Stopper, tecnico e col numero di un attaccante: ecco Leonardo Balerdi, il centrale coi piedi da regista che fa gola alla Juve

Stopper, tecnico e col numero di un attaccante: ecco Leonardo Balerdi, il centrale coi piedi da regista che fa gola alla Juve

Il classe ’99 è l’ultimo talento prodotto dal Boca Juniors

di Giovanni Benvenuto, @giovibenvenuto

Leonardo Balerdi è il nuovo gioiello dei Xeneizes. Classe ’99, è già sul taccuino di molti club quali Juventus, Barcellona ed anche il Valencia ma il Boca finora ha resistito alle avances provenienti dall’Europa. Per lui potrebbe prospettarsi un’asta senza esclusioni di colpi date le doti che fanno gola e che gli hanno permesso di sfondare nella terra del tango. Dalla scelta del numero fino all’incontro con Fabian Fedullo (uomo chiave per la sua crescita): queste le sue strade che si intrecciano fino al suo exploit.

L’IDENTIKIT – A soli 14 anni si trasferisce a Buenos Aires grazie all’intervento di Diego Mazzili che lo segnala subito al club della capitale albiceleste. Centrocampista centrale è abile anche in fase di copertura: durante la trafila nel vivaio di Villa Mercedes si posiziona in difesa rivelandosi anche come stopper e libero in fase di costruzione. La metamorfosi come centrale è breve dato il suo fisico robusto. Nell’uno contro uno è molto difficile saltarlo e gli argentini già si sarebbero scatenati coi paragoni accostandolo a Juan Forlin nonostante il numero 9 assegnatogli in Coppa Libertadores, atipico per un difensore. Nonostante queste spiccate qualità di costituzione, è un centrale coi piedi educatissimi. In passato il ruolo di mediano davanti la retroguardia era quello che più gli si addiceva ma adesso si candida ad essere uno dei pilastri del reparto arretrato. Il Boca non ha fretta, lui continua a crescere nella speranza di diventare un elemento indispensabile per i bosteros. Mercato permettendo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy