Dalla Lazio di Zarate e Kolarov all’addio al calcio a 26 anni: Riccardo Perpetuini farà il dentista

Dalla Lazio di Zarate e Kolarov all’addio al calcio a 26 anni: Riccardo Perpetuini farà il dentista

1 Commento

Nell’effimero mondo del calcio c’é chi dice basta, preferendo al pallone la professione di dentista. Non c’è bisogno di scomodare il Checco Zalone di “Quo vado” per rendersi conto che oggi il posto fisso suscita un’attrattiva particolare nei giovani. È il caso di Riccardo Perpetuini, ex promessa del vivaio della Lazio che fra il 2008 e il 2010 arrivò a giocare in Serie A e in Coppa UEFA al fianco di elementi del calibro di Zarate, Kolarov e Lichtsteiner. Centrocampista di lotta e di governo non ha poi mantenuto nelle stagioni successive le promesse, girovagando fra Serie B e Lega Pro. Oltre 200 presenze nei professionisti con le maglie di Crotone, Salernitana, Foggia, L’Aquila e Mantova, ma in estate, dopo la risoluzione con i lombardi, la decisione di cambiare vita. Da svincolato, invece, di aspettare una occasione last-minute (e spesso al minimo di stipendio pur di ritornare nella mischia), ha preferito rituffarsi sui libri. Pochi gli esami, infatti, che mancano a Riccardo per diventare dentista. Il grande calcio non gli ha sorriso fino in fondo. Ora toccherà a lui migliorare quello degli altri…

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Larry_Smith - 9 mesi fa

    Dal nome l’avresti detto uno che non si sarebbe mai fermato…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy