Di Grazia e il tris della vita: per riprendersi Catania

Di Grazia e il tris della vita: per riprendersi Catania

Commenta per primo!

Quando novanta minuti possono cambiare il futuro immediato di una squadra (il Catania) a far ricordare il nome di un giocatore nell’immaginario sportivo di una città. Quello che è successo ad Andrea Di Grazia, ventenne ala sinistra  autore di una tripletta che ha rimesso a posto la classifica deficitaria del tecnico siciliano Pino Rigoli (con lui sei mesi all’Akragas la scorsa stagione). Metti un derby Catania-Messina al “Massimino”, una delle partite più sentite dell’anno con i rossazzurri a cercare un successo scaccia crisi. In campo va Di Grazia, catanese doc, nato e cresciuto con il Catania, uno della scuola di Torre Del Grifo. Capita che il sogno si avveri, far vincere la propria squadra del cuore  in una delle partite più calde dell’anno. Il sogno di Di Grazia è diventato un idillio: tripletta e vittoria per tre reti a una. Successo da annali e ricordi da perpetuare ai posteri. Non svegliate Andrea,  con la palla incollata al piede ha conquistato la sua Catania proprio nel derby di Sicilia…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy