Micheal Fabbro, il deejay-goleador del Bassano lanciato da Pippo Inzaghi

Micheal Fabbro, il deejay-goleador del Bassano lanciato da Pippo Inzaghi

Professione goleador con la passione per la musica, tanto da indossare i panni del deejay nello spogliatoio. A Bassano si balla in vetta alla classifica, insieme a Venezia e Samb, a ritmo dei gol segnati da Micheal Fabbro. Prodotto del settore giovanile milanista (ha vinto il Torneo di Viareggio con Petagna e Calabria), il giovane attaccante classe ’96 è stato svezzato in Primavera da Pippo Inzaghi. Idolo e maestro al quale ha cercato di rubare i segreti del mestiere: nelle movenze sotto porta i due si somigliano parecchio. “Fabbro però è più dotato tecnicamente e a Bassano ha trovato l’ambiente e la società giusta per crescere”. Parola del suo manager Dino Zampacorta. Come tanti suoi colleghi di reparto cresciuti nel vivaio di Milanello è accomunato dal fatto di aver dovuto cercare fortuna lontano dal Milan. Da Matri a Petagna passando per Ganz sino proprio a Fabbro: tutti sacrificati in giovanissima età dalla dirigenza rossonera. In estate ad approfittarne é stato il Bassano che ha puntato con decisione sulla punta di San Daniele con un contratto triennale. Tre reti decisive nelle prime nove giornate per trascinare in vetta la squadra allenata da D’Angelo. Per un testa a testa contro il Venezia del suo mentore Inzaghi che infiamma il Girone B di Lega Pro. Chissà se anche in questo caso l’allievo riuscirà a superare il maestro…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy