Piacenza, da uomo-derby a dirigente in pectore: la parabola di Luca Matteassi

Piacenza, da uomo-derby a dirigente in pectore: la parabola di Luca Matteassi

Commenta per primo!

A 37 anni si diverse ancora a sgroppare sulla fascia. Accelerazioni e dribbling che mandano in crisi i dirimpettai che devono provare a marcarlo. A Piacenza Luca Matteassi continua a divertirsi e a stupire: gol e due assist del capitano biancorosso nel 4-0 inflitto al Pro Piacenza nel derby.  Una seconda giovinezza che però appare agli sgoccioli: Matteassi, infatti, ha deciso di dire addio al calcio giocato a fine stagione. Nel futuro c’è il ruolo di direttore sportivo: prenderà il patentino e lavorerà nella dirigenza piacentina. Ad ascoltarlo in certe interviste sembra già un dirigente in pectore. In campo però fa ancora impazzire con le sue finte gli avversari…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy