Taddeo: “In arrivo Tacconi come dg. Capuano vuole fare il one man show. Istituzioni di Modena sparite”

Taddeo: “In arrivo Tacconi come dg. Capuano vuole fare il one man show. Istituzioni di Modena sparite”

Il nuovo presidente del Modena si racconta in esclusiva

di Nicolo Schira, @NicoSchira

Un fiume in piena. Aldo Taddeo va di corsa per provare a tenere in vita il Modena, ristrutturando una società allo sbando e sull’orlo del baratro. Da risolvere le pendenze con il comune per poter riottenere l’uso dello stadio (servono 650 mila euro) e ci sono da saldare gli stipendi arretrati dei tesserati.

Presidente, ci verrebbe da dire ma chi gliel’ha fatto fare?

“Modena merita di tornare a essere protagonista. Io e i miei collaboratori ce la stiamo mettiamo tutta per riportare il sereno in città”.

Avete trovato un club sull’orlo del fallimento.

“Dire che abbiamo ereditato una situazione disastrosa è dir poco, ma vista dall’interno la situazione è ancor più drammatica. Oltre ai problemi già noti, manca totalmente una organizzazione di base. Ci sono persone che fanno di tutto, ma alla fine ciò provoca solo tanta confusione…”.

Tra i più attivi mister Capuano. Un vero one man show…

“Non sono mai stato per gli one man show. Serve un gruppo di persone affiatate, con ruoli ben definiti. Da imprenditore mi piace diversificare e dividere i compiti tra i vari professionisti come faccio nelle mie aziende. Non mi piace chi vuole fare tutto lui…”.

Ci può confermare l’arrivo di Stefano Tacconi come direttore generale?

“L’ho incontrato e ho riscontrato la sua volontà di darci una mano. Per il momento preferisco non aggiungere altro…”.

Però l’esperienza di un totem del calcio italiano come Tacconi potrebbe essere preziosa per il nuovo Modena.

“Sarebbe un bel viatico e di grande aiuto per capire il mondo del calcio, visto che ci sono entrato da poco”.

Oltre a Tacconi come dg, dobbiamo attenderci altre novità?

“Oltre al nuovo direttore generale arriverà un direttore sportivo e non intendiamo fermarci qui. Ci saranno altri cambiamenti, affinché possa essere una ristrutturazione gerarchica corretta del Modena (testuale ndr)”.

Come sono i rapporti con le istituzioni?

“Ci vedremo lunedì, ma sino ad oggi praticamente nulli”.

Come si spiega questo silenzio nei vostri confronti?

“Dopo gli iniziali contatti cordiali e positivi i rappresentanti delle istituzioni e gli amministratori locali sono spariti. Dal cambio di proprietà e il mio insediamento non ho sentito più nessuno. Forse non possono in maniera formale esporsi nei miei confronti”.

Lunedì è vicino…

“Intendo presentarmi con la borsa dei soldi per sistemare le pendenze e avviare il nuovo corso del Modena. Sono ottimista che possa andare tutto per il meglio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy