Bilancio del mercato: Milan, 11 volti nuovi per tornare in Champions. Bonucci il leader da cui ripartire…

Bilancio del mercato: Milan, 11 volti nuovi per tornare in Champions. Bonucci il leader da cui ripartire…

Mercato da primi della classe per i rossoneri, decisi a tornare in Champions dalla porta principale.

Mercato pirotecnico quello che si è appena concluso in casa rossonera. Fassone e Mirabelli hanno impiegato tutte le loro forze per regalare a Vincenzo Montella un Milan che fin da subito possa tornare protagonista in Italia e in Europa, grazie all’enorme capitale messo a disposizione dalla nuova proprietà cinese. 228 i milioni spesi sul mercato, con la voce entrate ferma a 58,5 milioni, per un saldo totale di -169,5 milioni di euro. Un mercato costosissimo ma necessario per rilanciare il Diavolo, ormai da qualche anno costretto in posizioni di classifica lontane dal vertice; un mercato da primi della classe che ha permesso al Milan di guadagnarsi un 8 nelle pagelle della Gazzetta dello Sport.

ACQUISTI 11 i nuovi volti presentati alla tifoseria rossonera, escludendo il ritorno di Gabriel dal prestito al Cagliari. Kessiè (26 mln) il primo acquisto dell’accoppiata Fassone-Mirabelli, abili ad aggiudicarsi ad inizio mercato il forte centrocampista atalantino, cercato da molti top club europei. A portare esperienza e qualità in mezzo alla difesa ci penseranno invece Musacchio (17 mln), promesso sposo dal Villarreal al Milan già ai tempi di Galliani, e l’ex juventino Bonucci (40 mln), nuovo capitano e leader del Milan del presente e del futuro. In porta, oltre al tanto sudato rinnovo di Gigio Donnarumma, i rossoneri hanno riportato in rossonero il fratello Antonio (1 mln), acquistato dall’Asteras. A completare una difesa completamente rinnovata ci penseranno poi i nuovi terzini Conti (23 mln) e Rodriguez (15 mln), prelevati rispettivamente dall’Atalanta e dal Wolfsburg per sviluppare il gioco sulle fasce. Come regista a centrocampo il Milan ha deciso di puntare forte sull’ex laziale Biglia (17 mln) mentre il compito di portare i palloni alle punte toccherà a Borini (6 mln), prelevato dal Sunderland, e a Calhanoglu (20 mln), acquistato dal Leverkusen. In attacco il ruolo di bomber dovrà essere ricoperto dal croato Kalinic (25 mln), strappato alla Fiorentina, con il giovane Andrè Silva (38 mln) acquistato dal Porto per diventare l’attaccante sia dell’oggi che del domani.

CESSIONI Oltre ai tanti acquisti, molte sono state anche le cessioni in casa rossonera. Mati Fernandez è rientrato alla Fiorentina (fine prestito) mentre Poli e Diego Lopez sono passati a parametro zero rispettivamente al Bologna e all’Espanyol. Il giovane Plizzari è stato mandato in prestito alla Ternana, così come Bertolacci al Genoa, Simic al Crotone e Bacca (2,5 mln) al Villarreal. Kucka (6 mln) è stato ceduto al Trazbzonspor, con Lapadula (13 mln) passato al Genoa e De Sciglio (12 mln) alla Juventus. Vangioni (2 mln) e Rodrigo Ely (3 mln) sono stati venduti rispettivamente al Monterrey e all’Alaves mentre nell’ultimo giorno di mercato Niang (17 mln) si è unito al Torino dell’ex Mihajlovic. Vido (1 mln) infine è stato ceduto all’Atalanta con Crociata (0,5 mln) passato invece al Crotone.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy