Milan boom sul mercato: gli ingaggi tornano sopra i 100 milioni. Con la punta…

Milan boom sul mercato: gli ingaggi tornano sopra i 100 milioni. Con la punta…

Il nuovo Milan ha messo le ali sul mercato e dopo il colpo Bonucci non si tira indietro per un colpo big in attacco. I nomi nel mirino dell’a.d. Fassone e del d.s. Mirabelli, da Morata a Belotti, passando per Aubameyang, hanno un denominatore comune: sono top player e come tali chiedono ingaggi monstre per passare in rossonero.

QUOTA 100  Dopo aver messo a segno ben 9 colpi il Milan torna a alzare il suo monte ingaggi sopra i 100 milioni. L’anno scorso i rossoneri si fermavano addirittura a 80, mentre adesso (nonostante 13 milioni in meno di stipendi per le cessioni tra gli altri di Kucka, Bertolacci e Lapadula, oltre all’addio di Honda) la cifra supera di poco i 100. Infatti pesa sul conto totale il rinnovo di Donnarumma a 6 milioni a stagione. Stessa cifra che percepirà Bonucci. Inseguono gli altri: Musacchio (2), Rodriguez (3,5), Biglia (3,5) e Calhanoglu (3) i più onerosi tra i colpi estivi messi a segno finora. Cifra che riporta il Milan ai fasti del 2015 (quando il monte ingaggi totale era di 101), ma con la sicurezza di alzare l’asticella. Morata ha chiesto infatti 10 milioni a stagione, Aubameyang si “accontenterebbe” di 8,5 e Belotti qualcosa meno. Con lo spagnolo si arriverebbe almeno a 110 per il totale della rosa.

JUVE LONTANA  A Milano manca la Champions da anni e questo si ripercuote anche sul monte ingaggi. La Juve è staccata in vetta dal 2014 (118 milioni) ed è andata a salire (nel 2015 erano 124) fino ai 145 della stagione passata. I rossoneri in compenso superano la Roma, che l’anno scorso era ferma a 92 milioni, poco avanti c’è invece l’Inter (nel 2016 a bilancio aveva 120 in totale). La rincorsa del Milan all’Europa che conta parte certamente dagli investimenti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy