Quanti intrecci di mercato tra Milan e Atalanta, da Bonaventura e Paletta ai rimpianti Petagna e…Caldara

Quanti intrecci di mercato tra Milan e Atalanta, da Bonaventura e Paletta ai rimpianti Petagna e…Caldara

Questa sera in quel di San Siro si affronteranno due delle squadre rivelazioni di questo campionato. Il Milan di Montella vuole riprendersi dopo la sconfitta contro la Roma e non perdere il treno Champions  mentre l’Atalanta di Gasperini vuole continuare a stupire e proseguire la scalata verso quel sogno chiamato Europa League. In campo scenderanno anche diversi ex della partita, i quali oggi si stanno affermando come veri e propri intoccabili nelle rispettive squadre. Stiamo parlando di Bonaventura e Paletta da una parte e Petagna dall’altra, i grandi ex di Milan-Atalanta.

QUANTI RIMPIANTI Dal suo approdo in maglia rossonera Giacomo Bonaventura è diventato un giocatore fondamentale e intoccabile. Strappato all’Atalanta per 7 milioni nell’ultimo minuto dell’ultimo giorno del mercato estivo 2014, con tanto di clamoroso sgambetto ai cugini interisti, Jack ha saputo fare la differenza fin da subito in maglia rossonera. A San Siro è entrato subito nel cuore dei tifosi milanisti, i quali lo considerano il faro della squadra, l’unico sul quale si può sempre contare, come spesso ha dimostrato. L’altra grande sorpresa di questo avvio di campionato milanista è invece Gabriel Paletta. L’italoargentino è tornato completamente rigenerato dal prestito all’Atalanta e con Romagnoli sta formando un’ottima coppia difensiva. Anche nella rosa atalantina c’è però un ex della partita. Si tratta di Andrea Petagna, giovane triestino cresciuto nelle giovanili del Milan e fatto esordire in Serie A e in Champions League proprio dai diavoli. Nella sua attuale vita a Bergamo Petagna sta stupendo tutti ed in poco tempo è già diventato un grande rimpianto rossonero. Oltre all’incompreso Petagna in campo ci sarà anche un altro giovane talento sul quale il Milan ha messo gli occhi ma che, come il compagno Andrea, rimarrà solamente un rimpianto. Stiamo parlando di Mattia Caldara. Silvio Berlusconi si è mosso in prima persona telefonando a Percassi per chiedere di aspettare a vendere il giocatore ma la Juve si è mossa in anticipo, trovando un accordo e bloccando di fatto il difensore. Accese rimangono invece le speranze del Milan di arrivare a Gagliardini, altro giovane prospetto che molto piace a Berlusconi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy