Bilancio del mercato – Pescara, i riscatti costano. Sebastiani punta sui giovani, basterà?

Bilancio del mercato – Pescara, i riscatti costano. Sebastiani punta sui giovani, basterà?

Commenta per primo!

Il Pescara non convince. La Gazzetta dello Sport vota 5 il mercato estivo del presidente Sebastiani. Il numero uno abruzzese non reinveste tutti i 14 milioni incassati dalle cessioni di Lapadula (9 dal Milan) e Caprari (5 dall’Inter, ma rimasto in prestito in questa stagione). Senza dimenticare che Torreira e Mandragora sono rientrati rispettivamente a Samp e Juve. Alla fine il bilancio ride con un attivo da 5,6 milioni.

RISCATTI E PRESTITI  Sebastiani ha scelto di investire sui riscatti di Crescenzi e Verre (4 milioni all’Udinese, l’operazione più onerosa), oltre a comprare Biraghi dall’Inter (valutato 2 milioni nell’affare Caprari). Per il resto solo prestiti, come Aquilani, Cristante e i giovane Manaj (classe ’97) per l’attacco. Tante scommesse. Forse troppe per salvarsi nel massimo campionato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy