Pescara, presidente Sebastiani: “Settimana prossima incontro l’Inter per Gnoukouri e Yao. Verre interessa ai nerazzurri…”

Pescara, presidente Sebastiani: “Settimana prossima incontro l’Inter per Gnoukouri e Yao. Verre interessa ai nerazzurri…”

1 Commento

Il Pescara continua la propria campagna di rafforzamento in vista della Serie A. Il tecnico Oddo ha chiesto quattro acquisti e il presidente del club biancazzurro, Daniele Sebastiani, è pronto ad accontentarlo come rivelato in esclusiva a GazzaMercato.

Presidente, state lavorando agli arrivi di Yao e Gnoukouri dall’Inter?

“Ci interessano e settimana prossima sarò a Milano per incontrare Ausilio. Con l’Inter abbiamo ottimi rapporti e abbiamo aperto con loro un canale importante grazie alle operazioni Caprari e Biraghi”.

I nerazzurri seguono per il futuro Verre.

“Verre è un ragazzo con grandi qualità e piace sicuramente a diverse società, non solo all’Inter. Ne parleremo”.

In attacco porte chiuse per Bergessio?

“Cerchiamo giovani con fame e voglia di imporsi piuttosto che grandi nomi dai costi non in linea con la nostra politica societaria”.

Per la difesa Gyomber resta la prima scelta?

“Sì”.

 

 

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. luigi.cerroni.11i_85 - 8 mesi fa

    Il Pescara corre il rischio di ripetere la prestazione dell’ ultimo campionato disputato dalla squadra in Serie A, e Oddo, da calciatore che ha partecipato ad importanti ribalte, ne è cosciente. Anche perché è stato allenato non da Mourinho, non da Mancini, ma da Marcello Lippi. Nella performance citata, non fu così netta ed esposta la coscienza di un rischio di retrocessione imminente, poiché la squadra, da poco orfana di Zeman e del suo meraviglioso trio Ver-Imm-Ins, abbracciò la massima serie in una specie di festa mobile, acquistando calciatori spesso antitetici tra di loro, slegati da un vero progetto. Ora, si nota sicuramente la mano di Oddo in una scelta iniziale che manifesta maggiore organicità di compagine, ma per contro si richiama, da parte del Presidente, la necessità di lanciare giovani. Che, però, difficilmente possiedono quel bagaglio di esperienza in grado di lasciar trascorrere alla squadra un tranquillo campionato in serie A. Morale: c’è il solito stacco tra la conduzione e la dirigenza che, di questo passo, contando anche che, dichiaratamente, la squadra vuole imporre comunque il proprio gioco – anche sullo 0-6? -pone serie premesse per una passerella che, escludendo prove di cessione alla Zamparini o alla Pozzo, consentirà ai biancazzurri di naufragare ancora una vota. allegramente, verso la Serie B. Tutto il mio discorso potrebbe essere negato se: A) ci fossero i soldi ; B) la campagna acquisti di orientasse su calciatori solidi e di esperienza ( Padoin, Biondini ) che, però, non sembrano essere tra gli obiettivi del Pescara.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy