Tra Bonimba e Icardi: Manaj sfida la sua Inter. La Juve si mangia le mani, come Ferrero

Tra Bonimba e Icardi: Manaj sfida la sua Inter. La Juve si mangia le mani, come Ferrero

Infaticabile. Rey Manaj, giovane stellina classe ’97 del Pescara (in prestito dall’Inter) torna dal tour de force con le nazionali albanesi. Dopo la convocazione di De Biasi, il diciannovenne è sceso in campo pure con l’Under 21, ma ha rivisto l’Italia appena in tempo per scontrarsi col passato recente e forse futuro: domenica avrà di fronte proprio i nerazzurri, che hanno creduto in lui e lo hanno lanciato in Serie A l’anno scorso prima di prestarlo, appunto, agli abruzzesi per crescere e magari tornare pronto a San Siro. Contro si troverà l’idolo di oggi, Mauro Icardi, mentre le movenze dell’albanese possono ricordare vagamente quelle di un altro interista doc come Roberto Boninsegna. Ma non ditelo a Rey: per capire la somiglianza, vista l’età, dovrebbe guardare qualche video.

SAMP SFIORATA  Manaj, già in gol in questo avvio i campionato, poteva essere il primo colpo dell’era Ferrero. Dopo essere stato in prestito dalla Cremonese a Genova, Garrone decide di riscattare la sua metà. Poi la cessione del club dall’oggi al domani, i tempi si dilatano e Simoni decide di blindarlo e lanciarlo in Lega Pro. Lasciando Ferrero col cerino in mano. Poco male perché Manaj gioca 23 gare e fa 2 gol, dimostrando di valere un grande palcoscenico. Sono le sliding doors del mercato.

JUVE-INTER  L’estate scorsa è stata quella del derby d’Italia per l’attaccante. La Juve si è mossa d’anticipo, ma Ausilio è riuscito a chiudere il colpo (l’Inter lo ha riscattato per soli 600mila euro) e regalare  a Mancini l’albanese. In ritiro i suoi numeri convincono il Mancio a trattenerlo. Il carattere forte, esuberante alle volte, mostra una personalità che gli permette anche di debuttare in Serie A al fianco di Icardi. In attesa della stagione dell’esplosione, così auspicano Inter e Pescara, e della sfida ai nerazzurri di domenica (contro cui ha promesso di non esultare). Prima che arrivino quelle con Juve e Samp, che ancora si mangiano le mani.

 

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy