André Silva, Schick e co.: spesi oltre 130 milioni per una manciata di gol

André Silva, Schick e co.: spesi oltre 130 milioni per una manciata di gol

di GazzaMercato
Più di 130 milioni per una manciata di gol. Il mercato della scorsa estate è stato, senza dubbio, quello delle spese folli per le punte. Milan e Roma, su tutte, hanno investito su giovani talenti e bomber affermati per non restare all’asciutto sotto porta. Ma il bottino è stato magro, almeno finora, in questa Serie A.
MILAN-ROMA  I rossoneri hanno puntato parecchio sul giovane André Silva, prelevato dal Porto per 38 milioni. Per il portoghese, ancora a zero gol in campionato, si parla già di prestito per la prossima stagione. Non ha fatto molto meglio in rossonero Kalinic, arrivato dalla Fiorentina per 25 milioni (non certo un saldo) e capace di colpire per sole 4 volte da inizio stagione. In casa Roma non può sorridere Monchi, che ha vinto la bagarre con l’Inter per Schick della Sampdoria (pagato 42 milioni), ma il talento ex blucerchiato non ha ancora segnato in A. Poco meglio ha fatto l’ex Sassuolo Defrel. Come nel caso di Kalinic, se i giovani non convincono nemmeno le presunte certezze hanno confermato le aspettative. L’esterno offensivo è andato in gol una sola volta e non è nemmeno tra i titolarissimi di Di Francesco.
LE PICCOLE  Anche le piccole hanno investito molto, senza raccogliere i gol sperati (in molti casi necessari per la salvezza). Basti pensare ai 13 milioni che ha messo sul piatto il Genoa per Lapadula dal Milan (finora ha segnato 2 reti e non è riuscito a imporsi come titolare fisso a Marassi). Borriello alla Spal è uno dei giocatori più pagati in rosa ed ha colpito una sola volta. Stesso score del collega Iemmello, che col riscatto potrà costare al Benevento oltre 6 milioni.
Marco Garghentino – Luca Pessina 
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy