Ottavi CL, sarà Roma-Porto: sorride DiFra, evitate le migliori ma la squadra di Coincencao segna tanto e vince (quasi) sempre

Ottavi CL, sarà Roma-Porto: sorride DiFra, evitate le migliori ma la squadra di Coincencao segna tanto e vince (quasi) sempre

Urna benevola con i giallorossi

di Antonio Servidio, @AntoServidio94

Prima di sorridere a Nyon, Francesco Totti ci ha pensato un attimo perchè se da un lato è vero che i giallorossi hanno scongiurato il pericolo di doversela vedere con PSG, Bayern Monaco, Barcellona o City, dall’altro c’è un Porto che è in grande forma, segna tanto e ha perso solo due volte in questa stagione, entrambe in campionato.

IL GIRONE- Inserita in un girone relativamente semplice la squadra dell’ex laziale Coincencao ha ottenuto 5 vittorie e un solo pareggio, contro lo Schalke, segnando 15 gol e subendone 6.

DA CASILLAS IN SU- Se è vero che Moussa Marega è la punta di diamante del club portoghese con 11 gol (6 in Primeira Liga e 5 in Champions League), è altrettanto vero che il Porto non è solo lui. In porta c’è un ragazzino di 37 anni fresco di celebrazione UEFA per le 100 partite vinte nella principale competizione europea, traguardo raggiunto grazie all’ottimo girone disputato dai portoghesi. Alex Telles è invece una vecchia conoscenza del calcio italiano, ha vestito -senza fortuna- la maglia dell’Inter, salvo poi convincere in Portogallo. A fare da spalle a Marega ci sono solitamente Soares (che però non ha preso parte alla spedizione europea) e Brahimi che hanno segnato rispettivamente 4 gol in campionato.

Il sorteggio e la vittoria di Genoa hanno fatto tornare il sereno in casa Roma dopo la contestazione e il momento “no” della squadra. Per scendere in campo ci vorrà febbraio e chissà se le cose saranno cambiate, intanto entrambe le squadre ringraziano l’urna, entrambe hanno evitato il peggio, ma nessuno può star tranquillo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy