Mazzitelli e Thiam, primi gol in Serie A per una domenica da “ammazzagrandi”

Mazzitelli e Thiam, primi gol in Serie A per una domenica da “ammazzagrandi”

Una domenica da sogno, quella che si è appena conclusa in casa Empoli e Sassuolo. I toscani sono riusciti a espugnare San Siro, battendo un Milan sprecone e disattento, mentre gli emiliani hanno fermato in casa il Napoli, bloccando i partenopei con un pareggio che sa di sconfitta per gli uomini di Sarri. A festeggiare più di tutti sono stati in particolare due giocatori di Empoli e Sassuolo, i quali hanno realizzato la loro prima rete in Serie A, regalandosi una domenica indimenticabile.

Luca Mazzitelli ha impiegato solamente 17 partite con la maglia neroverde indosso per mettere il suo primo sigillo in Serie A. Centrocampista classe ’95, Mazzitelli è cresciuto nelle giovanili della Roma, club con il quale il 18 maggio 2014 ha debuttato nel massimo campionato italiano, scendendo in campo nel match perso per 1-0 dai giallorossi contro il Genoa allo stadio Ferraris. Le stagioni successive sono state caratterizzate dai prestiti al Sudtirol e al Brescia, i quali hanno permesso al ragazzo capitolino di accumulare importante esperienza in Lega Pro prima e in Serie B poi. Il 1° febbraio 2016 il Sassuolo ha deciso di acquistarlo, lasciandogli però concludere la stagione a Brescia. A luglio il debutto in Europa League contro il Lucerna e ieri il primo gol in Serie A, quello del momentaneo 2-1 per il Sassuolo, prima del pareggio di Milik. In questa stagione Eusebio di Francesco si è affidato spesso al giovane Mazzitelli, continuando a percorrere la linea verde che da qualche anno il suo Sassuolo ha deciso di seguire in maniera decisa e decisiva.

Mame Thiam è stato invece il vero protagonista di una domenica pomeriggio a Milano. Il giocatore senegalese ha realizzato la rete del 2-0 che ha permesso all’Empoli di espugnare San Siro, rendendo di fatto inutile il gol del 2-1 segnato da Lapadula. Attaccante di proprietà della Juventus, il classe ’92 Thiam è un vero giramondo. Nonostante la giovane età infatti, il senegalese vanta già sul proprio curriculum numerose esperienze internazionali, grazie ai prestiti in Belgio e Grecia. Fatta esperienza nelle giovanili di Treviso, Inter e Sassuolo, Thiam ha fatto il proprio debutto in Lega Pro con la maglia dell’Avellino (in prestito dal Sassuolo), prima di passare al Sudtirol (sempre in prestito). Con la Virtus Lanciano il debutto in Serie B, dove gli bastarono due presenze per realizzare il primo gol. Acquistato nell’estate 2015 dalla Juve, fu mandato in prestito allo Zulte Waregem, squadra militante nel campionato belga, prima di essere poi spostato in Grecia al Paok Salonicco, club con il quale riuscì a realizzare una sola presenza. A gennaio i bianconeri hanno deciso di riportarlo in Italia, cedendolo in prestito con diritto di riscatto all’Empoli di Martusciello. Ieri Thiam si è guadagnato una maglia da titolare contro il Milan e al 67′ è riuscito ad ammutolire San Siro con un gol da attaccante di razza, lanciando anche un forte segnale alla Juventus, club che il prossimo anno potrebbe decidere di riportarlo a Torino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy