Carneade chi? Remo Freuler il regista elvetico che fa volare l’Atalanta a ritmo di hip hop

Carneade chi? Remo Freuler il regista elvetico che fa volare l’Atalanta a ritmo di hip hop

Andando ad analizzare le rose alla chiusura del calciomercato estivo, al D.S. dell’Atalanta Sartori veniva imputata la grave colpa di non aver saputo sopperire alle partenze di due fulcri del centrocampo nerazzurro: Marten de Roon e Luca Cigarini. Sulla carta non c’era nessuno che avrebbe potuto disegnare geometrie altrettanto precise e soprattutto mancava un costruttore di gioco. Nelle prime settimane questa teoria venne anche avallata dai risultati disastrosi del neo-tecnico Gian Piero Gasperini (3 punti in 5 partite). L’allenatore di Grugliasco sembrava già prossimo ad essere esonerato per essere sostituito da Prandelli, quando qualcosa ha cambiato la stagione della Dea.

Un orologio svizzero
Gasperini, in conseguenza di questi disastrosi risultati, ha deciso di varare il centrocampo a 4: Kurtic vertice alto, libero di svariare dietro le due punte, e dietro a organizzare il gioco accanto all’ormai “veterano” Kessié tale Remo Freuler, inizialmente lasciato in tribuna. Chi è costui? Il regista che mancava all’Atalanta! Ventiquattrenne, elvetico, 1,81cm e un destro che non sembra far rimpiangere quelli di De Roon e Cigarini. Può giocare sia come mediano, come interno e come trequartista (ruolo che lui predilige, ndr).

Un altro miracolo della Dea
Attenzione Freuler, soprannominato Ice Man per i suoi occhi cerulei, è sbarcato a Bergamo durante il mercato invernale 2016. Rappresentando l’ennesima ottima operazione di mercato sottotraccia di Sartori che lo ha prelevato dal Lucerna per 1,5 milioni di euro. Nella precedente stagione, Reja, lo ha impiegato solo in 6 occasioni e sempre con un minutaggio ridotto per dargli la possibilità di ambientarsi e crescere lontano dalle pressioni. Quest’anno, invece, il Gasp gli ha affidato le chiavi del centrocampo e Remo sta dimostrando grande maturità e competenza. L’organigramma dell’Atalanta conferma, ancora una volta, le sue attitudini nel valorizzare giovani prospetti.

Il futuro
Il tecnico della Dea, dopo la gara vinta contro il Napoli ha dichiarato: “L’Atalanta ha trovato in Freuler un grande regista”. Si prospetta un futuro radioso per lo svizzero che ha appena ricevuto la sua prima convocazione nella Nazionale bianco crociata allenata da Petkovic (ex Lazio). Con il numero 11 sulle spalle, che fu di Maxi Moralez, e a ritmo di hip hop tedesco, musica che ama, Remo è pronto a portare in alto i nerazzurri, magari in Europa come molti auspicano. Certo è che il suo valore di mercato si è triplicato e sembra destinato a salire ancora. Sarà una preda ambita nel mercato invernale? Lo scopriremo presto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy