Giovani in cima all’Europa: comanda Kimmich. Talisca decisivo, Inter e Juve lo seguono

Giovani in cima all’Europa: comanda Kimmich. Talisca decisivo, Inter e Juve lo seguono

Giovani, forti e internazionali. Più o meno nel mirino delle nostre big. La prima giornata di Champions, in attesa delle gare di stasera, ha regalato protagonisti Under 23. I top player di domani, ma che anche oggi fanno vedere il proprio valore.

Il podio dei voti della Gazzetta dello Sport premia l’esterno Kimmich con un 8. Doppietta col Bayern contro il Rostov per il ventunenne, cresciuto a Lipsia nel Red Bull, prima di passare al Monaco (facendo un anno di gavetta a Stoccarda). La valutazione dopo un grande europeo è già sopra i 25 milioni. Adios Italia. Primo a pari merito c’è però l'”italiano” Milik, che lancia il Napoli con una doppietta (lui classe ’94).

SECONDO POSTO  Altri due giovani che difficilmente vedremo in Italia si piazzano al secondo posto. Sono Saul, centrocampista tuttofare ventunenne in gol con l’Atletico Madrid, e il centrale Marquinhos del Psg (22 anni). Entrambi meritano un 7,5, con la consolazione a Roma di aver lanciato il nuovo titolare della Seleçao, venduto a peso d’oro al Psg (35 milioni).

BRONZO  L’Atletico fa il bis con il ’95 centrale Gimenez (voto 7), che al fianco di Godin replica la coppia nazionale uruguaiana. Ma la valutazione è fuori mercato per le nostre (non per il Chelsea che ci ha provato in estate). Chi resta nel mirino delle italiane è Talisca. Il ventiduenne brasiliano ha condannato il suo Basilea con il Besiktas (è in prestito), ma in estate sull’attaccante c’erano Inter e Juve, che lo hanno osservato anche in questa giornata di Champions. Il Benfica si sfrega le mani per l’ennesimo talento, anche se è costato tre punti. Lo United e il Chelsea sono alla finestra. Non sarà un affare facile.

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy