Un ex “galactico” per la salvezza? Il Benevento sogna Canales

Un ex “galactico” per la salvezza? Il Benevento sogna Canales

Il trequartista spagnolo, in forza alla Real Sociedad, è nel mirino del club campano

di Antonio Servidio, @AntoServidio94

Sergio Canales è uno che di sogni realizzati se ne intende. Vestire la maglia del Real Madrid a 18 anni deve essere stato sicuramente uno di questi per uno come lui nato e cresciuto a Santander, in Spagna. Come a volte accade però i sogni realizzati troppo in fretta rischiano di essere solo un’illusione e così, dopo appena 15 partite con i “blancos” ha iniziato il suo peregrinare per la Liga, faticando a trovare continuità, oggi per uno strano scherzo del destino potrebbe essere lui a realizzare un sogno: quello del Benevento di portarlo in Serie A.

Dalle 6 apparizioni in Champions League alla lotta salvezza in Serie A, il passo non sarebbe breve ed è per questo che al momento le possibilità di vedere il fantasista spagnolo con la maglia del Benevento sono poche.

GLI ESORDI AL REAL- In un’intervista concessa a Vogue, il trequartista in forza alla Real Sociedad, si è raccontato, affermando di essere “morto di vergogna” la prima volta in cui entrò nello spogliatoio dei “Galacticos”. Il suo sogno si stava realizzando: “ero circondato dai giocatori che avevo sempre ammirato e ora ero uno di loro”. Canales ha inoltre affermato di non aver scelto lui il calcio, ma che il calcio abbia scelto lui mentre frequentava la scuola come tutti i suoi coetanei. Nonostante essere “atleti de Dios” è un aggettivo che spesso viene accostato ai calciatori brasiliani, si può dire che anche lui appartenga a questa schiera per via della sua religiosità, manifestata anche sui social.

Sergio Canales è però un giocatore particolare anche dal punto di vista tecnico-tattico. Il suo ruolo preferito è quello del trequartista, il classico numero 10 che agisce alle spalle delle punte, ma è stato impiegato anche come esterno d’attacco (sia a destra che a sinistra) e come “playmaker” visti i piedi buoni. Preferisce servire i compagni piuttosto che segnare lui, in Europa League ha trovato ben 5 volte il passaggio vincente per i compagni in 6 apparizioni.

Al Benevento uno come lui potrebbe fare la differenza e sarebbe il candidato ideale a vestire la maglia numero 10 che probabilmente verrà liberata dal partente Ciciretti. Ora la palla passa alle parti, le “streghe” si preparano al match col Bologna e aspettano l’ex golden boy del Real Madrid per realizzare il sogno salvezza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy