Argentina, i tifosi non perdonano Higuain. E adesso chiamano a gran voce Icardi

Argentina, i tifosi non perdonano Higuain. E adesso chiamano a gran voce Icardi

Anche il commissario tecnico Jorge Sampaoli non è stato risparmiato dall’ondata di critiche

di Alex Pinna

Nell’arco di appena 4 giorni, l’Argentina è passata dai positivi commenti della stampa internazionale per l’ordinata prestazione messa in mostra con l’Italia ad una vera e propria bufera mediatica che ha investito l’ambiente dopo il tremendo crollo in terra spagnola. I tifosi non hanno ancora mandato giù la pesantissima umiliazione di Madrid, con Jorge SampaoliGonzalo Higuain che sono stati letteralmente presi di mira sui social. Anche tra gli addetti ai lavori si continua a manifestare non poca sfiducia nei confronti della Seleccion.

Molte penne autorevoli del giornalismo internazionale hanno individuato nel commissario tecnico argentino l’indiziato numero uno del tracollo, reo di scelte ritenute poco comprensibili e poco condivisibili. “Solo Sampaoli pensa che Dybala e Icardi non siano all’altezza della nazionale”. La situazione per l’ex allenatore del Siviglia diventa ora molto complessa: dopo il disastro contro la Spagna, la credibilità delle sue scelte è drasticamente crollata e proseguire su questa linea potrebbe creare parecchio scetticismo attorno alla squadra. La stampa argentina non ha risparmiato commenti in merito al match di Madrid: il Clarin, una delle testate più lette in Argentina, ha parlato di un’autentica “catastrofe calcistica“; anche La Nacion, il principale quotidiano di Buenos Aires, si è unita al coro descrivendo la gara come “un pugno in faccia a pochi mesi dal mondiale“.

Se da un lato l’attenzione mediatica si è concentrata su Jorge Sampaoli, dall’altro l’ira dei tifosi si è scagliata principalmente su Gonzalo Higuain: i supporters non hanno perdonato al Pipita il grave errore sotto porta nel primo tempo e una prestazione complessiva molto al di sotto delle aspettative. “Sampaoli si decida su Higuain. […] Con la nazionale fallisce ogni partita importante.”

Il popolo argentino, letteralmente infuriato con l’attaccante del Juventus, ha chiamato a gran voce Mauro Icardi; tra sostenitori e giornalisti, su Twitter in particolare sono numerosissimi i messaggi che auspicano una convocazione del capitano interista per i Mondiali. “Non abbiamo un numero 9, perché Higuain ha dimostrato di non essere da nazionale. Icardi è un 9 migliore di lui” , questo uno dei tweet più aspri nei confronti del numero 9 bianconero.

Come un fulmine a ciel sereno, l’Argentina si ritrova all’improvviso a vivere una delle più forti contestazioni mediatiche degli ultimi anni: è un momento estremamente delicato per l’ambiente, che dopo gli ultimi giorni si ritrova non solo con molte certezze in meno, ma con un carico di responsabilità e pressione ancora più forte di quanto ci si potesse aspettare.Screenshot_20180328-202336__01

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy