Dal rinnovo con l’Atletico al gol vittoria con l’Uruguay: il momento d’oro di Gimenez

Dal rinnovo con l’Atletico al gol vittoria con l’Uruguay: il momento d’oro di Gimenez

Fresco di rinnovo di contratto con l’Atletico Madrid, il difensore decide la partita d’esordio dell’Uruguay a Russia 2018.

di Federico Rana

Prima il rinnovo con l’Atletico Madrid, poi il gol vittoria nella partita d’esordio del suo Uruguay ai Mondiali di Russia 2018. Josè Gimenez sta vivendo un momento di grazia, sia per quanto fatto vedere in campo, sia per quanto si è dimostrato fuori. In poco meno di 48 ore il futuro del classe ’95 è diventato più roseo che mai.

RINNOVO CON I COLCHONEROS – Il primo passo nel tardo pomeriggio di mercoledì, quando l’Atletico Madrid annuncia, dopo una lunga trattativa, il suo rinnovo fino al 2023. In blanco y rojo dal 2013, Gimenez è ormai un fedelissimo di Simeone, come testimoniano le 43 presenze (condite da 2 reti) registrate nell’ultima stagione. Un rendimento da difensore di livello internazionale, che gli è valso le attenzioni di diversi club, tra cui anche Inter e Juventus. Con il rinnovo, le pretendendi avranno anche un ostacolo in più: la clausola rescissoria, alzata fino a 65 milioni di euro.

EROE MONDIALE – Meno di 48 ore dopo, alle 14 ore italiane, Gimenez esordisce con il suo Uruguay nei Mondiali di Russia 2018. L’avversario è l’Egitto di Hector Cuper, orfano però, ancora, di Momo Salah, tenuto in panchina da l’hombre vertical per motivi precauzionali. Una preoccupazione in meno per il difensore della Celeste, autore di una gara solida. E che, per l’occasione, si trasforma anche in un uomo gol, quando sale in cielo e di testa spedisce in rete il cross di Sanchez in pieno recupero. Stopper, ma anche goleader all’occorenza. Non una novità per lui, alla rete numero 6 con la maglia dell’Uruguay.

Uomo della Provvidenza per la sua Celeste, uomo del futuro per l’Atletico. Il momento d’oro di Gimenez è appena iniziato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy