Malcom-Roma, salta tutto all’ultimo minuto. Ma non è il primo caso

Malcom-Roma, salta tutto all’ultimo minuto. Ma non è il primo caso

L’attaccante brasiliano passerà al Barcellona

di Antonio Servidio, @AntoServidio94

È una storia che si ripete di anno in anno, quella dei trasferimenti saltati all’ultimo minuto: stavolta, è toccato alla Roma, pregustare il gusto dolce di un colpo atteso ma che non atterrerà mai a Fiumicino, Malcom ha scelto il Barcellona.

LO STRANO CASO FULHAM Quando si parla di trasferimenti saltati molto spesso si incontra il Fulham. Nel 2012 Berbatov stava per passare dal Manchester United alla Fiorentina, tuttavia i ripensamenti del giocatore poco prima di prendere l’aereo convinsero la Juve a provarci ottenendo il “sì” del giocatore che però alla fine “per questioni familiari” scelse proprio il Fulham. Nel 2013 invece ben due casi riguardarono i “Cottages”: dapprima saltò il passaggio di Kasami al Pescara, tutta colpa della lentezza della connessione internet nell’hotel, a dire di Raiola. Dopo sfumò un colpo in entrata: Stekelenburg avrebbe dovuto passare al Fulham dalla Roma, il giocatore appena arrivato in Inghilterra dovette tornare nella capitale perchè i giallorossi non trovarono il sostituto.

LA TRATTA MILANO-MANCHESTER Sono diversi i voli saltati all’ultimo minuto sulla tratta Milano-Manchester. Dapprima fu Kakà che all’ultimo minuto rifiutò il City, pronto a sborsare per lui oltre 100 milioni. Dopo fu Tevez a rifiutare il Milan all’ultimo istante, nonostante le foto di rito con Galliani e il suo procuratore, l’argentino alla fine passò alla Juventus.

Sono diverse le storie di trasferimenti saltati all’ultimo minuto, il caso-Malcom è solo l’ultimo di una lunga serie.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy