Serie A: è la giornata degli ex sulle panchine

Serie A: è la giornata degli ex sulle panchine

Diversi gli incontri in questa ventritreesima giornata che mettono gli allenatori di fronte al loro passato

di Antonio Servidio, @AntoServidio94

C’è chi affronta squadre in cui ha militato da giocatore e chi invece affronta squadre allenate già in passato, da ogni punto di vista, la 23esima giornata di Serie A metterà di fronte gli allenatori con il loro passato. Walter Zenga che oggi siede sulla panchina del Crotone affronterà l’Inter in cui ha militato da calciatore per 7 anni nelle giovanili e poi per ben 12 anni in prima squadra, diventando un vero e proprio simbolo dei nerazzurri. Oggi si augura che l’Inter in un futuro possa anche allenarla intanto si gode il suo momento del Crotone e questa sera spera nello sgambetto. Sgambetto che nessuno ha potuto mettere a Massimo Oddo quando, dopo il diciottesimo scudetto con il Milan, ha fatto il giro di campo dell’Olimpico per convincere Galliani a prolungargli il contratto. Domani con l’Udinese però proverà a strappare almeno un pareggio al suo ex club. Pareggio che sembra un miraggio per De Zerbi che, con il suo Benevento ospita il Napoli. Poche presenze per lui tra le fila azzurre, ma tanto è bastato a farlo innamorare della Campania, regione del Benevento che oggi allena e con cui lotta per la salvezza.

Gli ex sulle panchine la faranno da padrone in questa giornata: Mazzarri affronta la Sampdoria allenata ai tempi di Cassano, Ballardini con il suo Genoa tornerà a Roma dove ha allenato la Lazio e fu il primo a fermare l’Inter post- Triplete vincendo nel 2009 la Supercoppa Italiana e infine anche Allegri torna al passato:la sua è una storia complicata, infatti, ha prima allenato il Sassuolo e ne è stato “vittima” poiché proprio dopo una sconfitta contro gli emiliani venne esonerato dal Milan, con il senno di poi quell’esonero lo ha portato sulla panchina della Juve con tutte le vittorie che ne sono conseguite, insomma, tutt’altro che una cosa negativa. Ma domani i ricordi andranno rimessi nel cassetto e si dovrà scendere in campo, o meglio, in panchina con la solita fame di vittorie.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy