Kean e Tumminello, infortuni e salvezza mancata. Juve e Roma possono comunque sorridere: saranno i prossimi “Cutrone”?

Kean e Tumminello, infortuni e salvezza mancata. Juve e Roma possono comunque sorridere: saranno i prossimi “Cutrone”?

I due talenti italiani hanno fallito gli obiettivi di squadra anche a causa dei loro infortuni, ma sono comunque riusciti a dimostrare il loro valore

di Antonio Servidio, @AntoServidio94

Se esistessero già le seconde squadre, Tumminello e Kean vestirebbero -rispettivamente- le maglie numero 9 di quelle di Roma e Juventus, ma dato che così non è, sono stati mandati a “farsi le ossa” a Crotone e Verona, due piazze che hanno lottato per la permanenza in Serie A senza uscirne vittoriose anche perchè diversi infortuni hanno tenuto fuori proprio i due talenti, bomber della Nazionale Italiana del futuro.

Il classe 2000 della Juventus, primo millenial a segnare un gol nei cinque principali campionati europei, dopo la faticosa trattativa per il rinnovo è stato dirottato a Verona: due problemi muscolari lo hanno tenuto fuori circa 3 mesi, ben 17 match saltati e un magro bottino di soli 4 gol che però ne certificano il fiuto. Il classe ’98 della Roma che ha vinto con la Primavera dei giallorossi il campionato del 2016 ha scelto Crotone per il rilancio e per mettere in mostra le sue qualità. Purtroppo dopo il primo gol è arrivata la batosta dell’infortunio con la diagnosi peggiore per un calciatore: rottura del legamento crociato e 6 mesi di stop. Al ritorno dall’infortunio, Tumminello è tornato più forte di prima e in questo caso non è solo un modo di dire, sì perchè ha segnato prima contro il Chievo e poi contro il Napoli: due gol inutile per le velleità di salvezza del club calabrese che però -anche nel suo caso- certificano che il fiuto c’è.

Chissà come sarebbe andata la stagione senza i loro infortuni, adesso è tempo di tornare a Roma e Torino dove avranno un’estate per convincere i rispettivi club a puntare su di loro, tentando una scalata “alla Cutrone” o ad agosto toccherà fare di nuovo le valigie a caccia della miglior meta per la loro crescita.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy